In Brasile entro novembre per vedere le balene e i loro cuccioli

Viaggio d’autunno in cerca di avventura? In Brasile è il momento giusto per vivere una esperienza emozionante

Avvistare le balene è il sogno di molti e se poi la location è speciale, allora non resta che aspettare il momento giusto e partire. La destinazione perfetta, ora, è il Brasile e le date per volare verso tale meta sono proprio da adesso fino a novembre.

Da nord a sud, si possono osservare mentre nuotano e accudiscono i piccoli. Se siete fortunati danzeranno per voi "il samba delle balene". Questo perché sin da luglio la Megattera o Jubarte, lascia l’Antartide e si sposta alla ricerca di acque più calde, le stesse che trova verso la costa meridionale di Bahia.

Questa è anche la stagione degli amori oltre che quella dell’allattamento e se è vero che potete avere la fortuna di scorgerle ovunque in loco, da Rio Grande do Sul a Parà, ci sono due punti dove andrete sul sicuro. Si tratta di Bahia Sud e Nord Espirito Santo.

Non tutti sanno che la balena Jubarte ha una peculiarità in grado di stupire e mettere allegria: è una creatura che canta. Questo perché il maschio per tentare di farsi notare dalla femmina, deve improvvisare un vero e proprio concerto. Per vederla il biglietto che si paga è quello di un tour organizzato a caccia di questi giganti che pesano fino a quaranta tonnellate.

La zona di riferimento, in generale, viene anche detta Costa delle balene e comprende Prado, Alcobaça, Caravelas, Nova Viçosa e Mucuri e il Parco Nazionale Marino di Abrolhos. Quello che tutti aspettano, poi, da parte di quella che è anche detta balena gobba, è il momento in cui salta e lascia chi si trova nelle vicinanze, letteralmente senza fiato. Una manciata di secondi in cui le pinne pettorali sembrano ali ed, infatti, Megaptera in greco significa proprio “grandi ali”.

Se, invece, non volete perdervi la meraviglia della balena Franca Australe mentre allatta i cuccioli e poi li lascia liberi di nuotare in mare aperto, dovete avvicinarvi al litorale catarinense, tra Florianopolis e Laguna, dalle parti delle coste di Garopaba e Imbituba.

In questo caso l’osservazione può essere effettuata da terra, per la particolare conformazione del territorio. Tra promontori e baie, infatti, questi esseri viventi cercano aree nascoste e riparate per fermarsi. Nell’attesa, ci si può anche concedere un bagno nelle spiagge locali, a cominciare da Praia do Rosa.

Questa creatura non sempre nuota, a volte si lascia spingere dal vento usando la coda come vela. A settembre nella vecchia stazione baleniera su Praia do Porto, a Imbituba, si festeggia la Settimana della Balene Franche. Per maggiori informazioni sul Brasile si può dare un'occhiata a visitbrasil e the world meets in brasil.

A whale sprays water to breathe at Ipane

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 30 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO