Ryanair lancia la sua carta per evitare i costi di prenotazione

Aerei

E prima ci siamo fatti la Visa Electron, e poi la Mastercard, e poi la Mastercard prepagata. Ora sembra che l’inseguimento alla carta giusta per non pagare le spese di transazione sui voli Ryanair sia arrivato a una tappa decisiva e finale.

La novità per ora riguarda solo il Regno Unito, ma dovrebbe presumibilmente estendersi anche agli altri paesi. Dal primo novembre solo chi avrà una carta Ryanair, chiamta Ryanair Cash Passport, non pagherà le fatidiche 6 sterline associate alla prenotazione.

La nuova carta, però, sta già facendo storcere il naso a molti, perché sembra che oltre a un costo iniziale di 6 sterline, che verrà comunque restituito con un buono da spendere sul sito, avrà a partire da aprile 2012 delle commissioni sugli acquisti e sui prelievi, e una penale di 2,50 sterline se non la si utilizza per 6 mesi.

Questo è però in realtà solo l’ultimo esempio di un mondo, quello delle spese amministrative per le transazioni, in realtà molto variegato e nel quale ogni compagnia agisce un po’ a modo suo. A forza di tirare l’elastico, però, si stanno iniziando a muovere le singole Autorità antitrust dei paesi europei, e chissà che a regolare ulteriormente la materia non intervenga un domani anche l’Unione europea.

Foto | Michal O.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: