Volotea prova a prendere il posto di AirOne in Sicilia

AirOne lascia, ed inizia il risiko dei cieli italiani. Anche Volotea è della partita



Atterraggio in laguna con Volotea.

Il 1° ottobre termina la lunga storia di Air One, iniziata in quel di Pescara nel 1983 (33 anni fa) con il nome di Aliadriatica; ultimo volo, il prossimo 30 settembre. Terminano i voli di AirOne, ma già è iniziata la corsa a prendere il suo posto.

Dopo Meridiana Fly, ovvero quella che è diventata la seconda compagnia aerea italiana, che ha messo il proprio cappello a Milano Malpensa grazie all'uscita di scena di AirOne, adesso è la volta di Volotea, la low cost spagnola con base operativa a Venezia, a prendere il posto lasciato da AirOne.

Sopratutto per quanto riguarda i voli con destinazione Palermo e Catania, fortemente penalizzati dal riposizionamento di Alitalia, che ha deciso di non "ricoprire" alcune di queste tratte ex AirOne. E così Voltea annuncia di voler aumentare le frequenze dei voli in partenza da Palermo per Torino, Venezia e Verona, come quelli da Catania per Venezia, dopo che quest'estate aveva già introdotto il nuovo volo da Catania per Verona.

E che si trattati di una conseguenza diretta della chiusura di AirOne, lo confermano le parole dei vertici aziendali di Volotea: "Crediamo fermamente nelle potenzialità del mercato italiano e stiamo ulteriormente rafforzando i nostri investimenti sul territorio. Nel 2015 aumenteremo la nostra offerta, mettendo in vendita 2 milioni di biglietti aerei in Italia: una crescita considerevole, pari a +40 per cento rispetto agli attuali volumi disponibili. Al momento i nostri maggiori sforzi si stanno concentrando su quelle città private dei collegamenti operati in precedenza da Air One".

Boeing Volotea

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO