Mini recencesione di un giorno a Mirabilandia

Katuna a Mirabilandia

Un week end con i bambini a Mirabilandia e Ravenna, dove io ho scelto Ravenna, i bambini e mio marito hanno scelto Mirabilandia, dal che si capisce che le impressioni su Ispeed e Katun, non sono le mie, ma quelle del marito (e del suo cellulare....).

Vale la pena? Si. Quando andare? Nei feriali. Quanto costa? Tanto, soprattutto per le famiglie, per cui vale la pena perdere del tempo a cercare sconti ed offerte. Cosa c'è di bello? La magia del parco secondo le bimbe, l'organizzazione secondo me, ISpeed secondo mio marito (e il suo cellulare...). Cosa c'è di brutto? Le file (evitate Autosplash o in alternativa usufruite del VPass anche se si paga). Per risparmiare? Portatevi il pranzo al sacco. Attrezzatura extra? Asciugamani.

Il mio consiglio? Arrivate preparati, studiate prima le attrazioni che volete provare (o in alternativa iniziate da MiabilandiaExpress od EuroWheel per avere il quadro d'insieme). Quello delle bambine? Torniamoci. Quello di mio marito? Mettete al sicuro il telefonino prima di salire su ISpeed.

Ispeed a Mirabilandia24 ore  a MirabilandiaNiagara a Mirabilandia

Abbiamo due bimbe, 5 e 10 anni; in generale si sono divertite parecchio, per loro era tutto magico e nuovo, anche le file. Solo all'Autosplash non hanno resistito e loro, dopo quasi mezz'ora di fila, loro hanno chiesto di uscire dalla fila. L'Alternativa è stata Raratonga, dove si sono divertite tantissimo, anche se alla fine erano zuppe (ricordate l'asciugamano).

Altri giochi d'acqua\asciugamano, RioBravo, le classiche rapide in gommone, per tutti molto carino, e Niagara, il brivido di lanciarsi in acqua sulle rotaie; carino anche questo.

La piccola ha apprezzato la Casa Matta, Delirium e Monosaurus (un breve giro su monorotaia con dei tristissimi modellini di dinosauri), che invece per la più grande e il babbo si è rivelato un vero incubo, anche a causa dell'unica pecca nell'organizzazione del parco (nel pomeriggio l'attrazione era sorvegliata da un solo addetto, con tempi di attesa improponibili, perchè da solo, l'addetto dove badare sia all'entrata e che all'uscita delle persone).

La grande si è divertita con le 24 ore, dove ha provato il brivido di scarrozzare il padre in auto (minimo 10 anni per guidare), Pakal, montagne russe per tutti (anche per me che sono una fifona), e le pentole stregate. Io ho apprezzato la pulizia dei bagni e i souvenir alla fine della giornata. Mio marito, e il suo cellulare, hanno apprezzato ISpeed, che a loro dire sono molto più eccitanti del Columbia e del Katun.

Mio marito: "Il Katun non è male, e me lo sarei anche rifatto. C'è da dire che dura più a lungo di ISpeed, ma la botta di ISpeed, 120 all'ora in due secondi è fenomenale! Niente male anche gli avvitamenti".

Il suo cellulare: "Mi stavo divertendo da matti, anche per la posizione privilegiata dove mi trovavo. In tasca e non chiuso nel marsupio. L'accelerazione, la curva della morte, gli avvitamenti, tutto perfetto fino all'ultimo avvitamento, quando me la sono vista brutta. Mi è passata tutta la vita davanti al display, quando sono volato fuori dalla tasca, fino a lisciare per un niente il palo di sostegno".

p.s. Se siete così maldestri come mio marito, il servizio clienti (gentilissimo ed efficientissimo) dove chiedere del telefonino perso, si trova sulla sinistra, appena lasciate la zona dei negozi all'ingresso.

  • shares
  • +1
  • Mail