Google Travel la risposta al cerca-tariffe di Yahoo?

In attesa di conoscere i dettagli della conferenza stampa di domani, in cui si dice che Google potrebbe annunciare il fantomatico Google Travel, il New York Times prende in esame le novità di casa Yahoo dove FareChase è stato integrato definitivamente nel portale principale.

FareChase, come i rivali SideStep, Kayak e Mobissimo, è un motore di ricerca per le tariffe piu' convenienti: il primo ad arrivare su una homepage di queste dimensioni. Questi metamotori accologono secondo Forrester Research solo il 12% del traffico sui siti di ecommerce per viaggi e turismo, mentre un gigantesco OTA (online travel agent) come Expedia accentra da solo quasi la metà delle visite.

Tra le agenzie di viaggio virtuali, ricapitolando con ZDNet, Yahoo è partner di Travelocity mentre Expedia e Hotels.com fanno riferimento al Gruppo Interactive. Orbitz, che potrebbe diventare il partner di Google Travel, è di Cedant che ha anche le catene alberghiere Wyndham, Ramada, Days Inn, Wingate Inn e Super 8, oltre che gli autonoleggi Avis e Budget. Vedremo nei prossimi giorni se Google ha in serbo qualcosa di nuovo e se veramente ha intenzione (come notava l'anno scorso Comparison Engines) di affidare uno dei suoi servizi di ricerca ad un portale "vecchia maniera".

  • shares
  • Mail