Dal 2012 ancora più caro viaggiare in Bhutan

Punakha Dzong
Già adesso il Bhutan è tra le destinazioni più care al mondo, ma dal prossimo anno sarà ancora più costoso viaggiare nel piccolo regno himalayano, perchè le locali autorità hanno deciso di aumentare la tassa di ingresso, portandola dagli attuali 100 dollari ai futuri 200 dollari.

Il Regno del Bhutan, l'unico paese al mondo che non programma in termini di PIL ma di FIL (Felicità Interna Lorda), in controtendenza con il resto del mondo, dove nel settore turistico si ragiona in termini di low-cost, punta con decisione ad un turismo di lusso, preferendo ai saccopelisti o ai grupponi vacanza, il turismo elitario. Tanto per dire Di Caprio le vacanze se le fa qui.

E così, anche se per il 2012 si punta a raddoppiare il flusso turistico (il target è passato 100.000 ingressi) migliorando i collegamenti aerei con Singapore ed Hong Kong, il Bhutan continuerà volontariamente nella sua politica di "contingentamento" degli ingressi, per preservare l'ambiente e la cultura di questo remoto angolo di mondo.

Via Sunday Morning Herald.
Foto jadis1958 | thomaswanhoff | jmhullot.

Tigernest - Monastero Buddista Dio della morte a ParoMonastero a Paro

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO