Travelblog al Summer Jamboree 2014 di Senigallia

Ecco il Summer Jamboree 2014 di Senigallia visto con gli occhi di Travelblog: cosa ne pensano gli abitanti della città e dei comuni limitrofi?

Abbiamo già abbondantemente parlato del programma di quest'anno del Summer Jamboree di Senigallia, uno degli eventi dell'estate 2014 più attesi della Riviera Adriatica. Travelblog non ha resistito alla tentazione di andare a ficcanasare un po' in questa divertente manifestazione che riporta in auge gli anni Quaranta e Cinquanta e che per una settimana trasforma la città di Senigallia in un via vai di musica, concerti, sfilate di auto d'epoca e il benedettissimo mercatino vintage. Sì, mi piace molto il mercatino vintage, richiama appassionati da tutta l'Italia, sia per quanto riguarda i venditori che i turisti. Ecco che allora, oltre a scattare qualche foto qua e là, abbiamo pensato di chiedere alle persone che abitano a Senigallia e nei comuni limitrofi cosa ne pensassero di questa festa. E così abbiamo stilato i pro e i contro del Summer Jamboree (più pro che contro a dire il vero). Vi siete mai chiesti come vivono gli abitanti del luogo una simile manifestazione? Ecco la risposta.

I pro del Summer Jamboree visti dagli abitanti del luogo


Summer Jamboree: apertura degli stand

Travelblog va al Summer Jamboree

Diciamo subito che in generale sia gli abitanti di Senigallia che quelli dei paesi vicini vivono la settimana del Summer Jamboree come una grande festa, il clima è allegro e rilassato, festaiolo insomma. Gli abitanti di Senigallia tirano fuori i costumi anni Quaranta e Cinquanta e non è insolito imbattersi in persone in abito vintage lungo le vie del centro, ma anche gli abitanti delle città vicine non sono da meno e organizzano comitive di gruppi di persone vestite a tema, pronte ad andare a scatenarsi ai numerosi concerti ed eventi che allieteranno la settimana. Gli stessi negozianti addobbano le loro vetrine a tema, esponendo cartelloni e poster a tema Summer Jamboree.

Inoltre quest'anno l'evento è stato particolarmente sentito anche per un paio di altri motivi. Prima di tutto l'alluvione di qualche mese fa che ha duramente colpito Senigallia ha creato non pochi danni economici: una manifestazione come questa, che attira tantissimi turisti, è la benvenuta. Inoltre considerate il maltempo delle ultime settimane che non solo ha scoraggiato i turisti, ma a causa delle piogge ha non poco danneggiato gli stabilimenti balneari: gli introiti provenienti da una festa come il Summer Jamboree potrebbe riscattare una stagione estiva tutta da dimenticare.

A questo proposito pare che anche i ristoratori di Senigallia siano abbastanza felici di questa manifestazione questo solleva una questione curiosa. Mentre i ristoratori senigalliesi intravedono il potenziale del Summer Jamboree per attirare i turisti, in una dimensione minore i vicini ristoratori di Marotta denigrano la Festa della Tratta: al posto di apprezzare il fatto che qualcuno organizzi un evento che attira turisti, accusano una festa di due giorni di rovinare gli incassi di un'intera stagione. Curioso, vero? Chissà se le gelaterie e le pasticcerie di Torino pensano la stessa cosa di CioccolaTò?

Ma bando alle polemiche, questo Summer Jamboree viene vissuto con lo spirito di volersi divertire gettandosi alle spalle una stagione veramente da dimenticare. Musica, divertimento, concerti, i mercatini vintage, le sfilate della macchine, l'Hawaian Party in spiaggia: il Summer Jamboree vi aspetta a braccia aperte.

La gita al Summer Jamboree inizia con un'occhiata preoccupante al cielo, ovviamente se deve piovere lo fa sempre nel momento sbagliato. Piena di buone intenzioni (ovvero portafoglio ben chiuso e sigillato, so già cosa mi aspetta) passeggio per le affollate vie del centro, qua e là si cominciano a vedere le persone vestite a tema anni Quaranta e Cinquanta... o questo o gli uomini con pantaloncino, canotta e bretelle hanno finito i vestiti nell'armadio. Andiamo davanti alla Rocca e meraviglia: ci si parano davanti tutti gli stand. una band sta provando sul palco vicino alla Rocca, comincio a gironzolare fra gli stand, prendo nota di tutto ciò che vorrei comprare, mi dispero perché ho trovato la maglietta alla marinara della mia vita, ma è rossa (perché eri rossa e non blu? Perché?), vado a trovare degli amici che hanno uno stand gettando uno sguardo amorevole a quel cappottino azzurro che mi piacerebbe tanto avere, ma che tanto so che non metterei mai, si ascolta un po' la band, scatto foto a questo e quello, incluso un simpatico cagnolino vestito in stile con il Summer Jamboree, mi decido a comprare una maglietta (una sola e solamente perché tutto il resto costava troppo) ed è giunta l'ora di tornare a casa, mentre al Foro Annonario un'altra band comincia a suonare. E l'unico motivo per cui si torna a casa è che sta cominciando a piovere. Ma non temere Summer Jamboree, domenica tornerò, hai la mia parola.

I contro del Summer Jamboree visti dagli abitanti del luogo


Visto che non ci sono rose senza spine, ecco gli aspetti negativi del Summer Jamboree. A fronte dei pro potrebbero sembrare delle inezie, tuttavia per par condicio li metto. Partiamo subito col disastro del parcheggio: è pura utopia sperare di parcheggiare a Senigallia quando è in corso il Summer Jamboree, soprattutto nel pomeriggio e la sera quando iniziano gli eventi... a meno di non fare come ho fatto io, quindi partire ore prima, parcheggiare e bighellonare per il centro aspettando che il tutto inizi e cercando di evitare la pioggia. Se per un turista questo magari non è un problema, nel senso che sta andando a divertirsi, quindi se deve girare mezz'ora per trovare parcheggio lo fa quasi col sorriso sulle labbra, ecco che per chi a Senigallia ci vive o ci va per lavoro diventa un inconveniente non da poco. Dover andare a lavorare e parcheggiare a distanza di chilometri, dovendo magari camminare sotto il sole per raggiungere il posto di lavoro, facendosi largo fra orde di festaioli non mette certo di buon umore. Fermo restando che quest'anno c'è un servizio di navette che si spera snellisca un po' il problema.

Collegato a questo c'è il problema del traffico: Senigallia non è grande come Roma, quindi anche la sua viabilità risente pesantemente del Summer Jamboree e quindi sempre per chi ci vive o ci lavora diventa veramente difficile muoversi in città. E' vero, c'è il treno, ma non raggiunge tutte le città.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 15 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO