Le coste spagnole sul Mediterraneo

Piccola guida alle coste spagnole del Mediterraneo e alle mete turistiche più affascinanti

Non c'è niente da fare: la Spagna si conferma come la terra del divertimento e della movida. Con le sue spiagge, poi, diventa la meta estiva per eccellenza, soprattutto dei giovani.

Ogni regione della Spagna ha le sue coste, con spiagge che si differenziano per dimensione, fondali, vegetazione e clima. Vediamo una per una quali sono le coste spagnole e le spiagge più caratteristiche.

Costa Blanca: la Costa Blanca (o Bianca), è una zona costiera della Spagna che si affaccia sul Mar Mediterraneo, tra Capo de la Nao e Capo di Gata. Con un litorale lungo 280 chilometri, la Costa Blanca comprende le principali destinazioni turistiche spagnole, come Benidorm, stazione balneare simbolo del turismo, Alicante, Calpe, meta degli amanti dell'arrampicata per il Peñón de Ifach, Altea, Elche coi suoi palmeti, Javea e Villajoyosa. E ancora: Santa Pola, El Campello, Guadalest e Guardamar del Segura.

Costa Brava: la Costa Brava è una regione costiera della Catalogna, nella provincia di Girona, che si affaccia sul Mediterraneo. Il suo nome deriva dalla caratteristica delle sue coste, molto alte. E'un'altra meta estiva molto frequentata, con le sue località turistiche e le sue spiagge fitte di vegetazione. Le sue principali destinazioni sono: Portbou, Cadaqués, Roses, l'Escala, Estartit, Palafrugell, Palamós, Playa de Aro, Tossa de Mar, Lloret de Mar, la capitale del divertimento della Costa Brava e i giardini botanici di Blanes. A Matarò si trovano 5 km di spiagge sempre affollate e attrezzatissime, così come a Sant Pere Pescador, situata in una delle più belle baie del Mediterraneo.

Costa Daurada: la Costa Dorada (o Daurada, in catalano), è lunga 216 chilometri, con circa 800 ettari di spiagge spaziose e acque trasparenti. Si estende da Barcellona fino alle foci dell’Ebro. Le principali destinazioni turistiche di questa costa sono: Tarragona, Reus, Valls, Montblanc e Tortosa. Santes Creus e Scala Dei offrono interessanti monasteri medievali, mentre Calafell è nota per la sua posizione su un'altura. In tutto sono 20 le principali città della Costa Dorada, che deve il suo nome al colore caldo e brillante della sabbia e per l'ottimo clima, caratteristiche che attirano oltre 3 milioni di visitatori all'anno.

Costa dell'Azahar: conosciuta in italiano come "Costa della Zagara", questo tratto di costa si trova nel Mare Balearico, nella provincia di Castellón, Valenzia e Alicante. Il suo nome deriva da quello dei fiori d'arancio, di cui la zona è ricca. 120 chilometri di spiagge e cale sono il suo paesaggio principale, con splendide località marittime come Vinaroz, Benicarló, Peñíscola, Oropesa del Mar, Benicassim e Moncófar ma anche la Sierra de Irta, massiccio montagnoso parallelo al mare.

Costa del Sol: circa 161 chilometri di litorale corrispondente alla provincia di Malaga, nel Mediterraneo, questa è la Costa del Sol. Prende il nome dal sole, presente praticamente tutto l'anno, con temperature medie che non scendono mai al di sotto dei  22°, agevolando il turismo che si concentra soprattutto a Marbella, Torremolinos, Fuengirola, Estepona, Mijas, Benalmadena, Nerja, Casares e Malaga.

Credits | Wikipedia, Getty Images

 

Le coste spagnole del Mediterraneo


Le coste spagnole del Mediterraneo

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail