L'uragano Irene potrebbe aumentare d'intensità e colpire New York


Sono due le notizie che in questo momento la fanno da padrone sui notiziari statunitensi; le dimissioni di Steve Jobs e l'uragano Irene che, dopo aver investito le Bahamas, si dirige verso nord, con buone probabilità di aumentare di potenza (da vedere quanto influiranno la minor temperatura dell'acqua e la lunghezza della corsa dell'uragano sul mare). Le previsioni peggiori parlano di un uragano di forza 4 (attualmente è di forza 3).

I modelli matematici del National Hurricane Center, anche se probabilistici, hanno dimostrato nel corso del tempo una sempre maggior precisione nel prevedere direzione e forza del vento, e in questo momento le previsioni sono di un atterraggio di Irene sul tratto di costa compreso tra il North Carolina e la città di New York, atterraggio previsto per questo week-end.

Con previsioni di questo genere le compagnie aeree stanno predisponendo dei piani di emergenza, anche se si registrano polemiche tra quanti sostengono la necessità di attuare immediatamente le misure di sicurezza, e quanti sono preoccupati degli effetti economici provocati da queste previsioni, basate su calcoli probabilistici e non deterministici (insomma, potrebbero sbagliarsi...).

Video di UltimateChase

  • shares
  • Mail