Riapre Hürrem, i bagni di Roxelana ad Istanbul

Bagni di Rolexana
Sua maestà Kārimā Hürrem (nota in Europa come Roxelana) nata nel 1500 a Lviv, allora Polonia ma oggi Ucraina, ebbe una vita piena ed avventurosa, degna delle migliori saghe letterarie. Figlia di di un prete ortodosso, fatta prigioniera dai Tartari e da questa venduta come schiava, fu acquistata per entrare nell'harem di Solimano il Magnifico, il sultano sotto il cui regno l'impero ottomano raggiunse la sua massima estensione. Divenuta presto una delle favorite, riuscì addirittura a farsi sposare da Solimano, di cui divenne uno dei più fidati consiglieri.

Nel 1556 sotto la direzione di Sinan, uno dei maggiori architetti dell'impero, fu completato il complesso, da allora chiamato Hürrem, il bagno turco a lei dedicato. Per anni ha perso la sua funzione originaria, ma se avete visitato Istanbul in cerca di tappeti kilim tra Santa Sofia e la Moschea Blu, forse ci sarete entrati. Oggi, dopo anni di lavoro, e 10 milioni di dollari per i restauri, è stata restituita alla sua funzione originaria.

I bagni per uomini e donne, rigorosamente separati, sono abbastanza cari per gli standard di Istambul, circa 70 euro, ma il trattamento comprende esfoliazione, saponata scrub, shampoo e massaggio, il tutto offerto da personale rigorosamente abbigliato (contrariamente alle tradizioni locali). E poi, vuoi mettere la possibilità di sognare di parlare con la schiava che divenne Sultana?

Foto | Gryffindor.

  • shares
  • Mail