Alla scoperta dei Sette Colli di Roma

Visitors admire the panorama from a balcony of the new renovated Forum of Trajan in Rome, 17 October 2007. The trajan's Markets (Mercati Traiani) and the Museo dei Fori Imperiali di Roma open to the public after two years of restoration, exposing 172 original marble fragments escavated in the roman Forum. AFP PHOTO / FILIPPO MONTEFORTE (Photo credit should read FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

"Roma non fu costruita in un giorno", è un proverbio latino usato per dire che per realizzare grandi cose ci vuole tempo. Se poi si pensa che Roma fu costruita su ben sette colli, allora possiamo capire la vastità di questa città, a livello territoriale e non solo.

La storia dei Sette Colli di Roma non è solo una leggenda che vuole che originariamente la città sorse su sette differenti colli romani, ma è anche un buon punto di partenza per chi vuole visitare Roma a tappe.

I Sette colli di Roma, presenti negli scritti di Cicerone e Plutarco sono: AventinoCampidoglio, CelioEsquilinoPalatinoQuirinaleViminale. Questa diciamo che è la lista ufficiale, ma ci sono altre liste postume che aggiungono  tra i sette colli anche il Vaticano e il Gianicolo, ma non il Quirinale e il Viminale.
Organizzare un tour per i sette colli è facile: se non siete pratici del posto, potete affidarvi ad un'agenzia turistica che organizzerà per voi l'intero itinerario.  Ma è un percorso che, mappa alla mano e scarpe comode, potete benissimo fare anche da soli. Un giro per conoscere la storia, i monumenti e godere dei panorami unici che questa città offre ai suoi visitatori.

Partiamo dal Celio, un lungo promontorio dal quale osservare meravigliosi scorci del Palatino ed il Colosseo. Qui si trova Villa Celimontana, parco pubblico del comune dove ogni estate si svolge il più famoso festival di musica jazz, il Villa Celimontana Jazz.
Si prosegue per il Colle Palatino, dove sorsero i primi abitati primitivi e gli agglomerati urbani nel I millennio A.C..
Lì, nel corso dei secoli, vennero costruiti i principali palazzi e residenze dei poteri politici di Roma, i cui resti si possono ancora oggi ammirare in questa vasta area archeologica.

This picture taken on July 5, 2013 shows a view of the Fori Imperiali avenue that leads to the Colosseum in Rome. It was announced today that the Fori Imperiali will be closed to private cars from August 2013. AFP PHOTO / ALBERTO PIZZOLI (Photo credit should read ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images)

Il Campidoglio è al centro della città. Sede del Comune di Roma e dei Musei Capitolini, ha una piazza molto bella (una delle più belle di Roma) che fu disegnata da Michelangelo nel XVI secolo, al centro della quale si trova la statua (copia) di Marco Aurelio. Da qui si può ammirare tutto il centro di Roma, dai Fori romani, i Fori imperiali, il Colosseo, l'arco di Tito, e  il Palatino, oltre al Tevere, il Ghetto con la sua Sinagoga, il quartieri di Campo de' Fiori e Trastevere e il Gianicolo.

TO GO WITH AFP STORY BY GINA DOGGETT --- The statue dedicated to Dominican monk and Italian philosopher Giordano Bruno stands in central Rome on February 17, 2009 on the exact spot where today in 1600 he was burned at the stake as a heretic by the Roman Inquisition. The philosopher was among those who insisted that the Earth revolves around the Sun and that the universe is infinite, both assertions considered heretical because they went against the doctrine of the Roman Catholic Church. He is often considered an early martyr for modern scientific ideas. The monument, sharply opposed by the clerical party, was finally erected by the Rome Municipality and inaugurated in 1889 in the Campo de' Fiori, today a central Roman market square, where he as many where killed by the inquisition. AFP PHOTO/ Filippo MONTEFORTE (Photo credit should read FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

iSi scende da qui per salire sul colle più piccolo dei sette, quello del Viminale. Il suo nome deriva dalle piante di vimini che si trovavano prima alle pendici del colle. Qui si trovano le Terme di Diocleziano, Piazza della Repubblica, con la scandalosa fontana delle Naiadi, e l'area commerciale di Via Nazionale.

Il Palazzo della Presidenza della Repubblica si trova invece sul Colle Quirinale. Qui si dice che anticamente si trovava un piccolo villaggio dei Sabini; in età romana invece vennero realizzate le Terme di Costantino, il Capitolium Vetus e il Tempio di Serapide. Qui troverete le Scuderie del Quirinale, sede di numerose mostre ed esposizioni temporanee.

Il più a sud tra i colli dove erge Roma è l'Aventino. Per la sua forma è stato sicuramente il più difficile da raggiungere (ha forma trapeiziodale ed è  molto ripido). E'collegato ad un altro piccolo colle, detto Piccolo Aventino. Qui anticamente si trovavano gli edifici più importanti di Roma, come il Tempio della Luna, il Tempio di Minerva, alcune Terme, e molte residenze di aristocratici romani. La collina romana è ora una elegante zona residenziale dalla quale ammirare l'intero Circo Massimo, e perché no, anche San Pietro dal famoso buco dell'Aventino.

Infine, l'Esquilino, dove sorge la Basilica di Santa Maria Maggiore. Qui si trova il quartiere più multietnico della città, con il suo fulcro, Piazza Vittorio, la cui forma ricorda l'omonima Piazza di Torino.

 

Vota l'articolo:
1.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO