Londra, i quartieri da scoprire da Soho a Westminster

Che ne dite se oggi andiamo a dare uno sguardo ai quartieri di Londra da scoprire? Da Soho a Chelsea, passando per King's Cross e arrivando a Westminster.

Londra è una città molto grande, per cui viene suddivisa dalle guide di viaggio in sezioni, ciascuna con i propri quartieri. E' una delle città più visitate al mondo, complice una serie di monumenti storici, musei e attrazioni celeberrime, ma anche grazie al fatto che è una città molto semplice da girare grazie ai bus e alla metropolitana. Se decidete di trascorrere un week-end a Londra difficilmente avrete tempo di visitare tutti i quartieri, quindi ecco una pratica guida riassuntiva che vi consentirà di scegliere le zone e i quartieri di vostro maggior gradimento.

I principali quartieri di Londra da vedere e visitare

Big Ben

Alcuni monumenti di Londra


Partiamo dal West End, qui trovate alcuni dei quartieri più famosi di Londra. Partiamo da Soho, a cui dedicheremo un articolo appositamente, si tratta di un quartiere che non ha monumenti storici o edifici particolari, ma è particolare nel suo insieme. Qui ricordatevi di visitare Soho Square e Carnaby Street. E ricordatevi di andare a Piccadilly Circus, qui dovete assolutamente fotografare la statua di bronzo dell'Angelo di Christian Charity. Sempre nel West End trovate anche Covent Garden, centro della Londra turistica grazie a Trafalgar Square, alla National Gallery e alla National Portrait Gallery, mentre a Leicester Square trovate tantissimi cinema e locali (occhio ai portafogli). Sempre nel West End c'è il quartiere Strand, dove trovate la Inns of Court, mentre ad Holborn non perdere la Somerset House. Bloomsbury è invece il cuore intellettuale di Londra: qui trovate il British Museum, Russel Square (la piazza alberata più grande di Londra), la chiesa di St George's Bloomsury e anche Bedford Square.

Ancora nel West End abbiamo Fitzrovia, più che altro qui trovate ristoranti e pub, oltre ad essere sede di diversi aziende del mondo dei media. Negozi e pub li trovate anche nel quartiere di St James's, ma qui trovate anche Buckingham Palace e il St James's Park (praticamente è dove tutti fanno le foto al cambio della guardia), il St James's Palace, le Royal Mews, il Guard Museum e il Green Park. MyFair è invece un quartiere ricco, se volete incontrare qualche nobile, dovete venire qui. Sempre qui trovate Hyde Park e l'Handel House Museum. Altro quartiere celebre è Westminster: come dice il nome, qui trovate la Westminster Abbey, la Camera dei Comuni, il Big Ben e anche la Tate Britain. Anche il viale di Whitehall è piuttosto famoso, qui trovate il Churchill Museum e il Cabinet War Rooms. E non dimenticate di fare una capatina al numero 10 di Downing Street, magari potete avvistare il Primo Ministro. E terminiamo con Marylebone, dove troverete il museo delle cere di Madame Tussaud e lo Sherlock Holmes Museum.

Spostiamoci di zona, andiamo ne La City. Qui troviamo i quartieri di Smithfield e St Paul's, dove potrete ammirare la St. Paul's Cathedral e il Museum of London. Nel quartiere di Bank, invece, troverete tantissime banche e complessi residenziali. Se invece vi dirigete verso il quartiere di Tower Hill, qui troverete la Torre di Londra, la quale in realtà è un castello. E non dimenticate di scattare foto al Tower Bridge, è poco distante.

Passiamo ora alla zona nota come South Bank. Qui troviamo il quartiere di Waterloo con la ruota panoramica nota come London Eye e la Royal Festival Hall. I quartieri di Bankside e Southwark in passato erano una zona ricca di delinquenti, mentre oggi qui trovate la Tate Moderne e il Millenium Bridge. Idem dicasi per i quartieri di Borough e Bermondsey, un tempo malfamati, oggi ospitato la City Hall, il Borough Market e anche il Design Museum.

Spostiamoci all'area di Hyde Park e Chelsea. Questa è la parte ricca della città. Nel quartiere di Chelsea e Belgravia trovate la Chelsea Old Church e il Chelsea Physic Garden, oltre che il National Army Museum. A Knightsbridge, Kensington e Hyde Park trovate il celebre Victoria & Albert Museum, oltre al Natural History Museum, lo Science Museum, il Kensington Palace (residenza di Lady Diana) e i Kensington Gardens, senza scordare Hyde Park, il parco più grande di Londra. Nel quartiere di Victoria e Pimlico trovate la Westminster Cathedral.

Il viaggio continua nell'East End e nei Docklands, qui si trova Whitechapel, la zona di caccia di Jack lo Squartatore dove troverete la Whitecheapel Art Gallery e la Women's Library. I quartieri di Mile End e Victoria Park sono per lo più residenziale, qui si trovano il Mile End Park e il Victoria Park. I Docklands sono invece il cuore del porto di Londra, qui dovete visitare la Isle of Dogs con il Museum of Docklands.

Ci avviciniamo alla fine, trasferiamoci nel settore di North London. Qui trovate il quartiere di Regent's Park, la cui principale attrazione è il parco dal nome omonimo. A Camden trovate invece il Camden Market, molto gettonato dai turisti. King's Cross e Euston in passato erano zone malfamate, oggi qui trovate la British Library, la St Pancras International, ovvero la stazione ferroviaria e il London Canal Museum. A Hampstead e Highgate trovate la Hampstead Heath, ovvero una vera e propria brughiera con prati, colline e laghetti... e tanti locali. Se amate i boschi secolari, invece, andate a Highgate Wood. A Islington, Muswell Hill, Crouch End e Stoke Newington troverete l'Estorick Collection of Modern Italian Art, l'Alexandra Park & Palace e l'Abney Park Cemetery, se vi piace il genere.

Spostiamoci nella zona di West London, qui trovate il celebre quartiere di Notting Hill ricco di pub e locali con Portobello Road, sede del più celebre mercato di Londra. St John's Wood e Maida Vale sono quartieri ricchi di negozi di moda, mentre Earl's Court onestamente non ha molto da offrire, a parte il fatto che qui è morto Freddie Mercury. West Brompton e Hammersmith sono invece quartieri tranquilli, con il Brompton Cemetery e il BBC Television Center.

Spostiamoci a Greenwich e Southest London, qui troviamo il quartiere di Greenwich con i suoi palazzi classici, il national Maritime Museum, il Royal Observatory, l'Old Royal Naval College e il Greenwich Park. A Charlton e Woolwich si trova il Royal Arsneal, ma anche la bizzarra struttura nota come la Thames Flood Barrier e il Firepower Royal Artillery Museum. Dulwich e Forest Hill offrono una zona residenziale, bei palazzi, la Dulwich Picture Gallery e anche l'Horniman Museum. Nei quartieri di Eltham e Bexleyheath, molto tranquilli anche loro, trovate l'Eltham Palace e la Danson House, una villa palladiana, oltre che la Red House.

Andiamo a South London, il quartiere di Lambeth è un'ex palude, qui ora sono situati l'Imperial War Museum, il Lambeth Palace e il Museum of Garden History. Brixton, Battersea e Wandsworth ci propongono aree residenziali, la Battersea Power Station (sì, quella della copertina di un disco dei Pink Floyd) e il Wandsworth Common. Clapham, Kennington, Oval e Stockwell non sono molto famosi, a meno che non siate degli amanti del cricket.

Finiamo il viaggio a Southwest London, qui si trova il quartiere di Fulham con le sue terrazze vittoriane e il Tamigi, mentre Putney, Barnes e Chiswick sono tutti quartieri molto tranquilli dove trovate il London Wetland Center dedicato alla fauna aviaria e alle farfalle. Richmond propone case in stile georgiano e panorami mozzafiato sul Tamigi, mentre Kew e Brentford ospitano il giardino botanico Kew Gardens e la residenza medievale Syon House. Twickenham, Hampton e Wimbledon: qui trovate il Museum of Rugby, l'Hempton Court Palace (palazzo Tudor) e la famosa Wimbledon, sì, quella del torneo di tennis.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail