Ennesima polemica tra l'aeroporto di Ciampino, Ryanair e Enac

L\'aeroporto di Ciampino

Accade che ieri pomeriggio un 737 della Ryanair, per la precisione quello operante sulla rotta Palermo - Bologna, riscontri problemi ad un motore (cosa ancora da accertare in verità, si parla solo di fumo fuoriuscito dal motore ma potrebbe essere anche un banale corto circuito) e che l'ENAC decida di farlo atterrare, in via precauzionale, a Ciampino, dove fortunatamente il tutto si svolge senza intoppi, fatta eccezione per la comprensibile preoccupazione dei passeggeri.

Oggi, a distanza di quasi 24 ore, arriva la dichiarazione del Sindaco di Ciampino, Simone Lupi, che si dice molto perplesso in merito alla decisione dell'Enac di far atterrare il 737 a Ciampino e non in aeroporti "più attrezzati" come Fiumicino o Pratica di Mare.

Questo perchè, continua il comunicato, l'aeroporto di Ciampino è notoriamente molto vicino al centro abitato, e anche perchè la sua pista è meno ampia rispetto a quella dei sopracitati aeroporti. Leggerezza dell'Enac, quindi, o eccessiva preoccupazione da parte del sindaco?

EDIT: Ryanair specifica che dopo i controlli del caso si è scoperto che la fuoriuscita di fumo non proveniva da un motore ma, molto più banalmente, dalla rottura una luce di lettura della cabina. Non si è trattato quindi di un danno al motore nè tantomeno si può parlare di "atterraggio di emergenza".

Foto | Ra Boe

  • shares
  • Mail