Più voli low cost dall'Italia per Timisoara, l'ottava provincia veneta

Un nuovo collegamento e voli più frequenti per Timisoara in Romania con WizzAir.


Timisoara, 300.000 abitanti nella regione più occidentale della Romania, quella al confine con Serbia e Ungheria, cui è appartenuta per due secoli, grazie al genio militare di Eugenio di Savoia, poco conosciuto in Italia, fondamentale per la storia d'Europa per aver la vittoria sui Turchi a Vienna (e gli Asburgo riconoscenti, gli eressero una grande statua equestre nel cortile del Castello di Buda).

Timisoara, antica città dei coloni tedeschi, la piccola Vienna per gli influssi della grande capitale imperiale visibili nell'architettura dei palazzi e nella varietà dei giardini, oggi qualcuno l'ha "battezzata" l'ottava provincia del Veneto, per la forte presenza di imprese venete, che hanno portato qui i propri stabilimenti.

Cosa vedere a Timisoara? Un centro storico dagli influssi austriaco-ungheresi, tre chiese principali (la Cattedrale Ortodossa, la Cattedrale di San Giorgio e la Chiesa del Millennio), la Sinagoga Fabric, il Castello Huniade, Palazzo Lloyd, Piaţa Unirii (piazza dell'Unione nella foto) e Piaţa Traian, per una città che sta riscoprendo una propria vocazione culturale.

E oggi all'aeroporto di Timisoara arrivano i voli low cost della Wizz Air, che ha deciso di introdurre il nuovo collegamento da Torino (due volte al settimana a partire dal 1° novembre) e aumentare (sempre dal 1° novembre) le frequenze dei voli prominenti da Bergamo (da 4 a 5) e da Roma Ciampino (da 3 a 4).

Vedi anche Wizz Air fa pagare i bagagli a mano, almeno 10 euro a trolley e Come volare low cost e vivere felici senza stress.

Piata Unirii a timisoara

Foto Wikimedia Commons.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO