Parigi: l'Ile Seguin, l'ex isola fabbrica della Renault sulla Senna, sarà trasformata in una attrazione turistica


La capitale francese continua a riservare gradite sorprese. L'ultima riguarda il progetto di recupero dell'Ile Seguin, un'isola sul fiume Senna che ricade nel quartiere Boulogne - Billancourt (poco a sud del celebre Bois de Boulogne, dove si trova anche uno dei campeggi di Parigi).

L'isola è stata, dal 1921 al 1992, una delle sedi della fabbrica d'auto Renault. Una volta dismessa la fabbrica l'isola è rimasta abbandonata e sembrava destinata a diventare terreno di costruzione per uffici e palazzi. Ora invece sembra che l'architetto Jean Nouvel verrà incaricato di recuperarla all'uso pubblico, per arte, cultura e turismo.

Nel 2004 il vecchio edificio è stato abbattuto (l'isola infatti oggi si presenta come un grosso spiazzo in mezzo alla Senna) e, speriamo presto, inizieranno i lavori che porteranno a costruire: 2 grandi sale per la musica e la sede del Conservatorio, gallerie d'arte, una sede per le aste e per la Fondation Cartier, un cinema, alcune residenze per artisti, una strada commerciale, 5 alte torri (una ospiterà un hotel) e un parcheggio sotterraneo (non si potrà circolare in auto). Previsto anche un giardino coperto di 400 metri per 35, un ristorante e un percorso pedonale a terrazze di 2,5 chilometri.

Via | Sole 24 ore
Foto | Urban lab globalcities

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 13 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail