Cosa vedere (e dove riposare) a Roma: la Basilica di Sant'Andrea delle Fratte

Chiostro di Sant'Andrea delle Fratte
Le fratte, ovvero la boscaglia, i rovi, la sterpaglia, un luogo dove è difficile inoltrarsi, tant'è vero che a Roma, quando una coppia vuole stare tranquilla, sicura di stare appartata, s'infratta. E Sant'Andrea, quando fu costruita, si trovava ai margini della città, dove stavano le fratte. Stiamo parlando della Basilica di Sant'Andrea delle Fratte, in Via di Sant’Andrea delle Fratte 1, a due passi da Piazza di Spagna.

La chiesa, costruita su progetto di Francesco Borromini, offre diversi spunti agli appassionati di architettura, ad iniziare dal campanile e dal disegno della cupola, che rimanda alla croce di Sant'Andrea, anche se i più la conoscono per i due Angeli, opera di Gian Lorenzo Bernini.

Se poi siete stanchi, e volete riposare un secondo, visitate il chiostro annesso alla chiesa. Nessuna opera da ammirare, anzi forse l'aria è quella dei luoghi un po' abbandonati, ma davanti alla fontana coperta di muschio, tra cipressi e limoni, potete ritrovare un attimo di tranquillità. La chiesa è visitabile dalle 8 alle 12.30 e dalle 16 alle 19, il chiostro solo la mattina.

Tra le tante altre cose da vedere a Roma, Caravaggio a Sant'Agostino, Raffaello e Bernini (e Caravaggio) a Santa Maria del Popolo, Michelangelo a San Pietro in Vincoli, oltre a San Pietro, magari dall'Aventino.

Foto | Lalupa. | Jensens | SteO153 | Torvindus | MarkusMark.

  • shares
  • +1
  • Mail