Le Isole Pitcairn, un'avventura sull'isola che non c'è


Isole Pitcairn, 4 isole di cui 1 sola abitata, lontane (ma veramente lontane) da qualsiasi altro luogo abitato del Pacifico; Thaiti a 2.170 chilometri, la Nova Zelanda a 5.130, le isole più vicine, le isole Gambier della Polinesia Francese, distano circa 500 chilometri. Qui abitano solo 48 abitanti, quasi tutti discendenti degli ammutinati del Bounty, perchè questa era la loro isola.

Nel gennaio del 1790 gli ammutinati giunsero a Pitcairn, dopo un paio di false partenze compiute in quattro mesi di ricerca di un luogo dove sfuggire alla giustizia della marina militare britannica. Il gruppo, guidato da Christian, contava otto altri ammutinati, sei tahitiani, 12 tahitiane e un bambino. Qualche giorno dopo gli ammutinati tagliarono tutti i ponti con il passato dando fuoco al Bounty all'ancora nell'attuale Bounty Bay. Nonostante le loro buone intenzioni di stabilire una convivenza pacifica, un paio di anni dopo i nuovi abitanti di Pitcairn iniziarono ad ammazzarsi a vicenda. Nel 1794 tutti gli uomini polinesiani e cinque degli ammutinati, Christian compreso, erano morti, mentre Young, Adams, Quintal e McCoy continuavano a lanciarsi astiosi sguardi di sottecchi. Wikipedia.

Natura, natura e ancora natura, possibilità di fare vela, trekking, snorkeling e visitare le altre tre isole disabitate (una delle quali è inserita nella lista Unesco), condizioni climatiche permettendo. Poi i resti della Bounty, e il 23 gennaio, il Bounty Day, quando tutti i 48 abitanti si riuniscono per cenare insieme e dare fuoco ad un modellino della nave.

Visto e prenotazioni obbligatorie, visto che non sono tante le stanze a disposizione dei turisti. Nessun aeroporto, qui ci si arriva solo via mare, contrattando un passaggio dalle isole Gambier, loro si collegate via aereo (1 volta le settimana) con Thaiti. Oppure si può "prendere" un passaggio su di una nave cargo, visto che le isole si trovano sulla rotta che dalla Nuova Zelanda arriva a Panama. Forse è proprio l'isola che non c'è.

Foto NOAA | Maksim | NASA | Angela K. Kepler |

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: