The Cecil di Los Angeles, un ostello da cronaca nera

La cronaca nera si ferma spesso allo Stay On Main, un ostello a Downtown Los Angeles


La storico ostello The Cecil di Los Angeles (ricordiamoci della giovane prospettiva storica negli Stati Uniti), precisamente nel Downotwn, il centro di Los Angeles, ha una storia di suicidi, omicidii, e follia, che l'hanno resa celebre tra gli appassionati di cronaca nera. Ed è anche per questo, che gli ultimi proprietari, per scrollarsi di dosso questa fama da "nera", l'hanno ribattezzato Stay On Main.

Il Cecil è stato costruito nel 1927, nel tentativo di conquistare le preferenze degli uomini d'affari che lavoravano nella Downtown di L.A. . Dopo 20 anni di declino, causato anche dalla terribile crisi economica della Grande Depressione, i rispettabili uomini d'affari cominciarono a cercare altrove, e una clientela, diciamo meno rispettabile, ha iniziato a riempire le 700 camere del The Cecil. E da allora, niente è stato come prima.

I suicidi sono iniziati nel 1950, quando almeno tre persone si sono suicidate gettandosi dalle loro camere al Cecil, con il caso di uno di questi suicidi, una donna, che buttandosi in strada ha ucciso uno sfortunato passante. Poi, nel 1964, un anziano ospite dell'ostello è stato brutalmente assassinato, la sua stanza saccheggiata, e il suo assassino (o gli assassini) non è mai stato catturato.

Nel 1985 la fama dell'hotel era ai minimi storici in quanto a qualità della clientela. Fu in quell'anno che famigerato serial killer Richard Ramirez, noto anche come il cacciatore della notte, ha utilizzato il The Cecil come sua base per la sua follia omicida di Los Angeles. Sei anni dopo il serial killer austriaco Jack Unterweger, Jack il poeta, prenotò una camera al The Cecil, che utilizzò come base per tre suoi omicidi.

E così si arriva al febbraio del 2013, quando gli ospiti iniziarono a lamentarsi per la scarsa pressione dell'acqua e per i cattivi odori. Fu quindi un addetto alla manutenzione a trovare il corpo di una giovane donna canadese che galleggia in uno dei serbatoi d'acqua sul tetto dell'hotel.

Probabilmente per i vecchi proprietari si è trattata della classica ultima goccia, perché la proprietà dell'ostello è passata di mano, e l'ex The Cecil è stato completamente ristrutturato, puntando su colori e arredi brillanti, per far dimenticare questo triste passato.

Vedi anche Venice Beach a Los Angeles, cosa fare a Los Angeles: una passeggiata a Retro Row a Long Beach o una a Rodeo Drive?

downtown los angeles

Foto Wikimedia Commons.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO