10 tesori dell'Europa che i turisti non hanno ancora scoperto

Ecco 10 tesori europei che i turisti non hanno ancora scoperto... ma una volta svelati e riconosciuti, probabilmente verranno anche loro invasi da orde di visitatori. Nel video potete ammirare la città di Trier in Germania.

Quali sono le mete viaggio preferiti dai turisti che vengono in Europa? Beh, oltre alle grandi capitali vanno per la maggiore i castelli, le città medievali fortificate, le vigne assolate, le campagne verdeggianti... ecco riuscite a immaginare tutti questi posti, sempre molto gettonati, dove non si vede neanche l'ombra di un turista? Sogno? No, semplicemente si tratta di alcuni tesori europei non ancora molto noti al grande pubblico dei turisti, ma che non hanno nulla da invidiare alle mete più blasonate, anzi, vantano un certo grado di tranquillità che altrimenti in alta stagione ci scordiamo.

I 10 tesori europei sconosciuti ai visitatori


Appenzell

Alcuni tesori dell'Europa sconosciuti

Partiamo dalla città di Carcassonne in Francia, la potete ammirare nella foto. La città fa parte del patrimonio mondiale dell'Unesco, ma la maggior parte delle guide turistiche non la consiglia e fanno malissimo. Situata a sud di Parigi, Carcassonne è il tipico esempio di borgo medievale storico fortificato, dove si possono ancora vedere le pareti delle mura difensive. E vanta anche una basilica gotica, quella di St. Nazaire con tanto di vetrate e organo del 16esimo secolo. Spostiamoci ora in Germania, qui troviamo la città di Trier. Capitale romana del passato, Trier è la città più antica della Germania. Le prove del dominio romano le potete trovare nell'anfiteatro da 25.000 posti e nella porta della città. Inoltre qui troverete la casa di Karl Marx, mentre la vita notturna pare che sia parecchio frizzante.

Andiamo a Naxos, in Grecia. Di sicuro non si trova sulle rotte delle crociere più gettonate nelle isole greche, ma qui trovate spiagge bellissime e deserte, boschi di ulivi e alberi da frutta, niente folle, negozi di souvenir e prezzi esorbitanti. Ed è anche facile da raggiungere, grazie all'aeroporto e al traghetto. Traslochiamo a Porto Palermo, in Albania. Nessuno pensa mai all'Albania come meta viaggio estiva, tuttavia Porto Palermo vanta uno stupendo castello del 18esimo secolo, una baia dalle acque cristalline e i turisti possono visitare liberamente il maniero.

Saltiamo a Kotor, in Montenegro. Diventata una nazione indipendente solamente nel 2006, il Montenegro ci propone la città di Kotor, la quale si trova sulla costa ed è patrimonio mondiale dell'Unesco, sia per la bellezza naturale che per il suo passato storico e culturale (di qui sono passati romani, veneziani e ungheresi). Saliamo ad Appenzell, in Svizzera. Qui sembra di tornare indietro nel tempo: i residenti tendono a volte ad indossare i costumi popolari e molte case sono dipinte in un modo unico, tipico di Appenzell. Ed è anche la capitale dello jodel svizzero.

E finalmente arriviamo in Italia, grazie a Bolgheri e ai suoi cipressi alti e schietti (ma non erano malati?). Situata a poca distanza da Pisa, i vigneti di Bolgheri godono di fama internazionale, pur non essendo molto visitati. Andiamo a vedere Korcula, in Croazia. Mentre Dubrovnik e Spalato sono mete gettonate, l'isola di Korcula rimane per lo più ignorata ed è un peccato in quanto qui trovate fortezze medievali in pietra, spiagge deserte, colline verdeggianti e anche spettacoli di danza e spada.

Ci spostiamo a Kosice, in Slovacchia. Capitale della cultura nel 2013 (onore condiviso con Marsiglia), si tratta di una città storica con antiche costruzioni, il castello fortificato di Spis, uno splendido teatro e vanta anche lo Slovak Paradise National Park con la Dobsinka Ice Cave. Il nostro viaggio termina a Sibiu, in Romania, denominata la Praga senza turisti. La città di Sibiu vanta grandi piazze medievali, i reti di 39 antiche torri di avvistamento, strade acciottolate e chiese sassoni restaurate.

Via | Smartertravel

Foto | Danrocha

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 232 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO