Estate 2014: Tunisia, la prossima grande meta turistica?

Eccoci tornate alle nostre idee viaggi per l'estate 2014: sembra che la Tunisia sia destinata a diventare la prossima grande meta turistica, voi cosa ne dite? Dal video e dalla foto direi proprio di sì.

Avete già deciso dove trascorrere le prossime vacanze? Tanto per rimanere in tema di idee viaggi per l'estate 2014, avete già valutato l'ipotesi della Tunisia? Pare proprio che la Tunisia sia destinata a diventare la prossima grande meta turistica. Già è piuttosto nota agli amanti dei viaggi, ma ben presto potrebbe avere un nuovo input turistico. Almeno, questo è quanto si augurano soprattutto i proprietari di negozi e alberghi, gravemente colpiti dalla crisi nata a seguito della rivoluzione. Visto che adesso le lotte politiche ed economiche paiono essere arrivate a una qualche risoluzione, ecco che i tunisini sono pronti ad accogliere nuovamente i turisti.

La Tunisia torna in auge come meta turistica


Tunisia

I negozianti non hanno dubbi: la Tunisia è pronta a ricominciare con il turismo, anzi, sono del tutto intenzionati a superare i livelli raggiunti prima della rivoluzione. D'altra parte la Tunisia è nota ovunque come località balneare, grazie alla sua estesa linea costiera che si snoda lungo il Mar Mediterraneo. Senza contare poi la bellezza del deserto e le innumerevoli antiche rovine sparse sul suo territorio. E aggiungiamoci poi pure il carico, con l'UNESCO che elogia il sito Dougga nella parte settentrionale del paese per come è stato conservato, forse è uno dei migliori nel Nord Africa.

A definire la Tunisia come la prossima grande meta turistica è stato Condé Nast Travelers. Pare che la nuova fiducia nel turismo locale abbia fatto rivivere la vita notturna, con tanto di musica e canti. Ottimista è anche Amel Karboul, il Ministro del Turismo, il quale si aspetta la cifra record di 7 milioni di turisti nel corso del 2014.

Purtroppo l'industria del turismo è nettamente diminuita con la rivoluzione, quella che nel 2010 ha posto fine alla dittatura di Zine El Abidine Ben Ali. Da allora il settore è migliorato, ma deve ancora riprendersi completamente. E potrà farlo solamente se i turisti torneranno a visitare i suoi lidi. Questo sempre se continuerà a regnare la pace politica locale e se il terrorismo non minerà nuovamente la ripresa economica. Ricordiamo come lo scorso autunno un attentatore suicida colpì una spiaggia vicino ad un hotel nella località turistica di Sousse ed ecco che molti turisti si sono spaventati e hanno rinunciato alla Tunisia come meta viaggio. Pare che ancora adesso siano sconsigliati i viaggi nelle zone a sud della Tunisia e in quelle al confine con Libia e Algeria, anche se le autorità sostengono il loro impegno nella tutela dei turisti.

Inoltre pare che di recente anche gli Stati Uniti abbiano revocato l'avviso di sconsiglio nei confronti della Tunisia, il quale era in vigore fin dal settembre 2012. Tendenzialmente da sempre la Tunisia attira turisti francesi, ma vorrebbe riuscire ad attrarne di più dalla Russia, dall'Inghilterra e dalla Germania. Pare che ci siano ottime possibilità di incrementare anche il turismo dal Canada e dalla Cina. Pare che tutti gli sforzi saranno volti a sviluppare il turismo culturale e a potenziare i grandi eventi come i festival musicali. Voi che ne dite? La Tunisia tornerà ad essere una grande meta turistica?

Via | Usatoday

Foto | Archer10

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail