Estate 2014: come ottenere il massimo dal Tunnel della Manica

Volete dei consigli per le idee viaggi estate 2014? Ecco cinque modi per ottenere il massimo dal Tunnel della Manica, trasformando la traversata in un'avventura continentale. Nel video vi spiegano anche la genesi dell'Eurotunnel.

Diciamo subito che il Tunnel della Manica o Eurotunnel, chiamatelo come più vi aggrada, è stato piuttosto sfortunato: fra l'incendio del 1996 e il guasto che ha rovinato i piani di viaggio di parecchi passeggeri durante questa vacanze pasquali, c'è veramente di che piangere. Però non siamo così negativi: per la maggior parte del tempo questo tunnel lungo 50 chilometri fra Folkestine e Calais è veramente veloce e affidabile, sia per chi usa i treni Eurostar sia per chi opta per il transito in auto, opportunamente caricate sulle navette Eurotunnel. Ecco dunque cinque consigli per godervi appieno un viaggio continentale che preveda l'utilizzo del Tunnel della Manica.

Idee viaggi per l'estate 2014 basate sull'Eurotunnel


Tunnel delle Manica

Come prima cosa se siete in Inghilterra, potete prendere l'Eurostar che tramite il Tunnel della Manica vi conduca a Parigi a Gare du Nord poco prima di mezzogiorno. Mangiate in un ristorante tipico del luogo, approfittatene per fare un picnic se il tempo lo consente e poi riprendente il treno appena dopo le 17.00 per tornare a casa. Pare inoltre che fino a ottobre sia valida una promozione che vi consente di trovare i biglietti più economici per quanto riguarda queste mini escursioni giornaliere. Certo, se volete vedere il Louvre o la Tour Eiffel allora avrete bisogno di qualche giorno di vacanza in più, ma pensate che l'Eurostar copre la distanza fra Parigi e Londra in soli 136 minuti. E nulla vieta ai parigini di fare il contrario, ovvero passare una mezza giornata a Londra ed essere a casa per la cena.

Se Parigi la conoscete a memoria, potreste sempre attraversare l'Eurotunnel per recarvi nella parte settentrionale della Francia (al contrario i francesi possono visitare il sud dell'Inghilterra). Comunque sia, qui ci sono le Fiandre con tutte le sue città storiche e anche le famose spiagge di Wissant e Wimereux. Esiste anche una tariffa pernottamento realizzata dall'Eurotunnel che vi consente di trascorrere in queste regioni ben due giorni interi. E il prezzo è ad auto, non a persona.

Qualcuno ha detto Bruxelles? C'è anche la possibilità di fare il biglietto Eurostar Any Belgian Station: praticamente col vostro biglietto viaggiate sull'Eurostar, poi lo mostrate a qualsiasi controllore dei treni ordinari ed ecco che senza ulteriori formalità potrete visitare qualsiasi altra parte del paese.

Esiste poi un'opzione poco conosciuta dell'Eurotunnel che vi consente di trasportare la vostra bicicletta su una navetta speciale, previa prenotazione risalente ad almeno 24 ore prima. La tariffa comprende anche una gita di una giornata: praticamente dopo aver attraversato il Tunnel della Manica, ecco che potrete scorrazzare in bicicletta per la Francia settentrionale, magari lungo la costa di Cap Griz Nez o nell'entroterra di St. Omer.

Ultimissima proposta: dal 28 giugno al 6 settembre di quest'anno verrà realizzato uno speciale collegamento estivo di sabato tramite Eurostar da Londra (St. Pancras e Ashford) ad Avignone. Il viaggio verso questa città provenzale dura sei ore ed esiste anche la versione Premier Standard, più cara, ma con pasti e bevande gratuiti.

Via | Independent

Foto | Hakzelf

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • +1
  • Mail