Low cost e mercato immobiliare

Anche CNNMoney tratta l'effetto Ryanair, l'effetto delle compagnie low cost sui mercati immobiliari per la seconda casa all'estero: volare costa meno e i prezzi salgono secondo l'apertura delle nuove rotte.

Secondo un report di Escapehomes.com, il 60% degli intervistati pensa di comprare una seconda casa a piu' di 500 miglia dall'abitazione principale. In passato il raggio utile era quello delle 2/3 ore di macchina: l'effetto è sicuramente piu' importante negli USA, dove le low cost sono meno ma le distanze sono molto piu' ampie.

Sulla costa Ovest, JetBlue vola da Long Beach a Las Vegas per 44 dollari, Southwest vola in Texas a 49 dollari e in tutta la California a 59. Volare a Park City per un fine settimana sugli sci è ormai piu' veloce che raggiungere luoghi di villeggiatura classici come il Lago Tahoe.

Tutto sta a vedere l'affidabilità nel lungo periodo delle low-cost, veloci a testare nuove rotte ma anche a spostarle e chiuderle.

  • shares
  • Mail