Semana Santa 2015 a Siviglia

Dal 29 marzo al 6 aprile 2015, a Siviglia si tiene una delle manifestazioni religiose più suggestive al mondo


La Pasqua

- e i giorni che anticipano i preparativi della festa - è una delle ricorrenze più sentite dagli spagnoli. Una festa che è profondamente radicata nella cultura spagnola, vissuta intensamente in tutti i territori iberici.
Un mix di sacro e profano, come ogni festa, ricca di processioni ma anche musica balli e tanto divertimento.

Tra le varie feste sparse in tutta la Spagna, quella che attira religiosi e turisti è la Semana Santa di Siviglia. Una tradizione antica, che risale già ai primi del Cinquecento, una ricorrenza religiosa che richiama tutti gli abitanti della città.
Ogni anno, infatti, circa 5 mila persone si travestono da nazareni per partecipare a una delle 58 processioni previste durante la Semana Santa. Una processione molto toccante, alla quale partecipano i costaleros, o portatori, che in spalla trasportano pesanti immagini religiose.

Quest'anno la Semana Santa si svolge da domenica 29 marzo al 6 aprile 2015, giorno del Lunedì in Albis. Durante l'intera settiamana ogni giorno,  dall’imbrunire fino a notte fonda, la città si popola di processioni delle varie confraternite, ognuna appartenente alla propria chiesa e con il proprio percorso da seguire, la carrera oficial, che inizia in via Campana e termina con l’arrivo alla Cattedrale, per poi ritornare alla chiesa di partenza, seguendo un itinerario diverso da quello dell’andata.

Ma il momento clou della Semana Santa arriva il Venerdì Santo, quando vengono portate in processione le statue più venerate: il Jesús del Gran Poder, la Macarena, la Esperanza de Triana e il Cristo de los Gitanos.

La Semana Santa a Siviglia, dettagli e guida


20 marzo 2014
Semana Santa

e Siviglia potrebbero essere tranquillamente sinonimi, vista la - facile - associazione che si ha tra questa splendida città spagnola che fa da cornice ad uno degli eventi religiosi più importanti dell'anno.
La Semana Santa è infatti la settimana Santa che precede la festa di Pasqua e che nella città spagnola si trasforma in un susseguirsi di eventi religiosi che attirano ogni anno moltissimi turisti da ogni parte del mondo.

La manifestazione inizia il giorno della Domenica delle Palme e si protrae fino alla domenica di Pasqua: quest'anno sul calendario la Semana Santa sarà dal 13 di aprile fino al 20, giorno di Pasqua. Durante questa settimana, circa 60 confraternite portano in processione immagini relative ai 116 misteri relativi alla Passione di Cristo. Le processioni sono accompagnate dai migliaia di fedeli, vestiti con il tipico copricapo a punta detto capirote e con ceri, croci e incenso, mentre costaleros portano in spalla le pesanti immagini sacre fino alla Cattedrale.
semana1

Imperdibile è la notte tra il  Giovedì e il Venerdì Santo: in questa occasione si celebra la Madrugada e sfilano per le strade le statue più venerate, a intervalli di mezz'ora. Le statue sono precisamente 5: il Senor de la Sentenzia, la Madonna della Esperanza Macarena, il Jesus del Gran Poder, il Jesus de le Tres Caidas e la Madonna della Esperanza de Triana, tutte addobbate e decorate con fiori, ceri, croci. L'aria si riempie di incenso mentre i fedeli invocano le  saetas, motivi musicali in onore delle statue sacre.
La Hermandad del Cachorro avviene invece la sera del Venerdì Santo: in questa occasione viene portato in spalla il mistero dell'agonia di Cristo in croce,  così come il sabato che precede la Pasqua  la Hermandad del Santo Entierro  porta l'urna del Cristo morto.

La domenica di Pasqua è la volta dell'ultima processione, quella del Cristo Risorto, che parte all'alba: la Hermandad de la Resurreccion è l’unica confraternita che percorre la carrera oficial per arrivare alla Cattedrale.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO