Pasquetta 2014 nelle Marche: cosa fare e dove andare

Non è mai troppo presto per parlare di Pasquetta 2014, oggi andiamo a vedere dove possiamo andare a fare la tradizionale scampagnata del Lunedì dell'Angelo nelle Marche.

Avete qualche progetto per questa Pasquetta 2014? Qualche idea su dove trascorrerla? Tempo permettendo (perché si sa, non è Pasquetta se non ti inzuppi un po' o se non ha piovuto fino a cinque secondi prima di stendere la tovaglia da pic-nic sul prato) è tradizione trascorrere il Lunedì dell'Angelo nella classica gita fuori porta, preferibilmente una scampagnata all'aria aperta dove magari visitare qualcosa in mattina, arrivare a pranzo e mangiare facendo un bel pic-nic (corredato di tutte le formiche del caso e delle inevitabili crisi allergiche provocate dai pollini) e trascorrere il pomeriggio giocando a palla o ronfando al sole (se il sole c'è). Oggi dunque andremo a vedere qualche bel posticino delle Marche dove trascorrere la Pasquetta 2014 (anche se le Marche sono tutte belle, se conoscete altri posti segnalateli nei Commenti, così magari ci faccio un pensierino).

Pasquetta 2014 nelle Marche: qualche consiglio


Gola del Furlo

Appena ho pensato a qualche location per la Pasquetta 2014 nelle Marche, subito mi è venuta in mente la Gola del Furlo. Primo, ha un paesaggio mozzafiato: quando arrivi il panorama roccioso che incornicia a V il cielo con le nuvole è spettacolare. Ha il pregio di permettere escursioni a piedi adatte ad ogni esigenza, oltre al fatto che ci sono diverse aree dove sistemarsi per fare un bel pic-nic. Ora veniamo alla nota dolente: come ho scoperto qualche settimana fa, la strada che attraversa la Gola del Furlo è crollata a seguito delle ultime piogge, per cui in macchina non puoi attraversarla, arrivi fino al fondo del paese e lì ci sono le transenne. A piedi puoi oltrepassarle, ma rimane comunque una zona pericolosa. Ora, non so se per Pasquetta l'avranno sistemata, gli abitanti della cittadina mi sono apparsi abbastanza scettici, tuttavia proprio lì vicino c'è una vecchia chiesa visitabile con annessa piadineria e parco all'aria aperta con fiume, comunque sia lì è un ottimo posto per passare Pasquetta.

Se siete più tradizionalisti c'è sempre la Riviera del Conero, specie col bel tempo anche qui si possono trovare dei panorami mozzafiato per scattare delle ottime foto. A picco sul mare, alla base troverete tantissime spiagge stupende come San Michele e Sassi Neri, Le Due Sorelle, Mezzavalle, Portonovo, Passetto, Porto Recanati, Scossicci, Marcelli, Numana e Sirolo. Qui trovate città d'arte come Ancona, Recanati e Osimo, vicino c'è la Basilica della Santa Casa di Loreto, ci sarebbero il Duomo di Ancona e di Osimo, la Rocca di Offagna e il Castello di Ancona, ma per questi ultimi bisogna vedere se sono aperti anche a Pasquetta.

Sempre per rimanere in tema di città d'arte, ci sarebbe anche Ascoli Piceno con il suo centro storico ricco di chiese, mentre per i più avventurosi ci sono le Grotte di Frasassi, grotte carsiche nel territorio del comune di Genga (anche qui bisogna controllare che siano aperte a Pasquetta). Nei dintorni ci sono tantissimi prati dove fare un bel pic-nic, occasioni di escursioni a piedi non mancano e poi non potete mancare di andare a fare un giro nelle Grotte. Le visite sono ovviamente guidate e vi conviene portare un giaccone pesante e delle scarpe da ginnastica, le grotte sono freddine.

Per gli amanti dei castelli, ci sarebbero anche il Castello di Gradara, stupendo con la sua cinta muraria, visitabile anche all'interno, corredato di borgo ricco di negozietti tipici, è uno dei più visitati della regione, anche perché pare che al suo interno si sia svolto il tragico amore di Paolo e Francesca, sì, proprio il Paolo e la Francesca della Divina Commedia di Dante. Anche qui valutare attentamente se il giorno di Pasquetta sia aperto o meno. Sempre in provincia di Pesaro e Urbino c'è un altro bel castello, come il precedente è spesso sede di mostre ed eventi, sto parlando del Castello di Frontone. Nei dintorni non mancano prati per fare una bella scampagnata, così come paesaggi e scorci degni di essere immortalati, sempre da valutare il fatto che a Pasquetta sia aperto o meno (ci sono andata qualche domenica fa ed era ancora chiuso nei festivi).

E termino con la Cascata delle Marmore: lo so benissimo che non si trova nelle Marche, fa parte dell'Umbria, ma visto che è al confine è facilmente raggiungibile. Questa è una meta ideale per la Pasquetta, è molto gettonata quindi preparatevi ad un po' di folla, ma oltre ad assicurarsi che la strada sia aperta accertatevi che ci sia bel tempo: vederle sotto la pioggia non è una bella esperienza, ve lo assicuro.

Foto | LucaBoldrini69


    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
Vota l'articolo:
3.88 su 5.00 basato su 26 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO