Viaggio in Uzbekistan, sulla Via della Seta

Sulle tracce dei mercanti e degli esploratori visitando alcune tra le più belle città della Via della Seta: Khivam, Bukhara e Samarcanda.

8

Già dal nome non potete non rimanerne affascinati. La Via della Seta, un percorso lunghissimo – circa 12 mila chilometri – che nell’antichità, attraversando l’Asia Centrale e il Medio Oriente, collegava l’Impero romano a quello cinese. Un itinerario percorso in passato anche da un noto mercante veneziano, Marco Polo, il cui viaggio venne poi raccolto nella sua grande opera, Il Milione.
Noi abbiamo pensato di farvi conoscere e apprezzare una piccola porzione di questo lungo viaggio: l’Uzbekistan, piccolo Stato dell’Asia Centrale. Qui si trovano alcune delle città più belle della Via della Seta: Khiva, dal 1991 Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, Bukhara, città delle Mille e una Notte, o ancora la famosa Samarcanda, capitale dell’Impero di Tamerlano. Andiamo a conoscere più da vicino questi luoghi affascinanti.

6

Khiva, città carovaniera ai margini del deserto di Karakum, è un vero e proprio museo a cielo aperto, grazie anche al suo centro storico ancora perfettamente conservato, con le mura perimetrali originali che racchiudono i monumenti principali della città. All’interno di queste mura si trova il centro storico Ichan Kala, con le sue moschee, madrase (scuole coraniche) e palazzi antichi. Tra le moschee più belle, la Moschea Juma (del Venerdì), con le sue 221 colonne di legno intarsiato che sostengono il tetto. Imperdibile il minareto di Islam Khodja, il Mausoleo di Pakhlavan Mahmud (santo patrono della città) e la cittadella fortificata Ark.

12

Qualche chilometro più in là (circa 480 km) si trova Bukhara, la città più antica dell’Asia centrale, affascinante labirinto di bazar, madrase, botteghe artigianali e palazzi antichi. Tappa imperdibile di Bukhara è la fortezza Ark, dove vivevano i governanti della città: cittadella fortificata, è stata abitata fino al 1920, anno in cui fu bombardata dall'Armata Rossa. Suggestiva è anche la piazza Lyabi-Hauz, costruita attorno a una grande vasca, la Moschea Mogaki Attari - la più antica dell'Asia Centrale - la Madrasa Aziz Khan e il complesso di Poi Kalon con la moschea e l'alto minareto del XII secolo.

4

Ultima, ma non ultima, c’è Samarcanda, situata al centro della Via della Seta tra Cina ed Europa. Una delle città più antiche e più belle del mondo, venne fondata nel V secolo a.C. e da allora ha subìto non poche trasformazioni: sottomessa dai persiani, conquistata da Alessandro Magno e depredata dai mongoli di Gengis Khan. Nel 1370 Tamerlano la fece ricostruire, trasformandola nella capitale del suo regno e arricchendola di splendidi palazzi. Tra questi, il Registan, un complesso di maestose madrase decorate con maioliche e mosaici azzurri. Imperdibile è la Moschea di Bibi Khanum, con il mercato pieno di prodotti artigianali. Ma tra i posti più belli, non si può non visitare il complesso funerario di Shakhi-Zinda, con le tombe dalle cupole turchesi. Qui sono sepolti i familiari di Tamerlano e, si dice ci sia anche la tomba di Qusam Ibn-Abbas, cugino di Maometto. Tamerlano è sepolto nel mausoleo Gur-emir, la cui architettura si ispira al Taj Mahal di Agra.

9

Tutti questi posti affascinanti compaiono per la prima volta in quella che può essere definita la prima “guida turistica” dell’Asia, Il Milione, resoconto completo scritto da Marco Polo, mercante e viaggiatore veneziano. Più che una guida, un’enciclopedia geografica e un prezioso libro sull’Asia alla fine del XIV secolo. Numerosi sono stati i film girati e ispirati ai viaggi di Marco Polo; ed è proprio in un film che troverete un altro, utilissimo indizio per scoprire un oggetto misterioso, i cui primi indizi sono stati dati su Soundsblog e su Fashionblog. Vi consiglio di spulciare attentamente, nei prossimi giorni, i post di Cineblog. Buona fortuna!

Iniziativa realizzata in collaborazione con un partner di Populis

Uzbekistan, Via della Seta

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 28 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO