Quattro storie dalla Florida e da Fly2Miami: Robert is Here

Quattro storie dalla Florida e da Fly2Miami: Robert is Here

Settimana scorsa sono stato in Florida per l'evento Fly2Miami: un volo speciale organizzato da KLM in anticipo rispetto all'inaugurazione prevista per la tratta. Scopo? Portare alcuni dj e produttori olandesi in quel di Miami durante la settimana dell'Ultra Music Festival. Qui il racconto del volo, oggi e nei prossimi giorni invece parleremo d'altro.

Partiamo con una serie di quattro puntate che pubblicheremo da oggi fino a giovedì: quattro storie, quattro pezzi di Miami e della Florida che ho visto il poco tempo che ci sono rimasto. Partiamo da Robert. Robert lo vedete nella foto qui sopra: è esattamente come vi sembra. Un tipo tranquillo, sorridente, americanissimamente medio.

Vende frutta tropicale nel mezzo del nulla, in campagna: non è poi tanto lontano da Miami, ma è decisamente difficile capitarci per caso. Il suo baracchino non è più un baracchino da diversi decenni, adesso è una specie di grosso fruttivendolo made in Usa, la loro versione di un negozio che noi siamo abituati a conoscere come non certo enorme...

Quattro storie dalla Florida e da Fly2Miami: Robert is Here
Quattro storie dalla Florida e da Fly2Miami: Robert is Here
Quattro storie dalla Florida e da Fly2Miami: Robert is Here
Quattro storie dalla Florida e da Fly2Miami: Robert is Here

Prima di tutto, perché passare da Robert? Perché oltre a vendere ottima frutta tropicale che non siamo abituati a vedere dalle nostre parti, fa anche frappè e frullati strepitosi: voi direte "E per berti un frullato o un frappè fatto bene devi andare in campagna fuori Miami?", no, ovviamente no, si può benissimo ripiegare su luoghi con meno fuso orario.

Ma se siete da quelle parti un salto ve lo consiglio, anche perché vicino c'è molto da vedere, Everglades in primis, ma non solo, tutta la Redland Tropical Trail non è male. La storia di come nacque il chiosco di Robert, e soprattutto di perché si chiami Robert is Here merita una lettura - anche qui, americanità a secchiate

Il baracchino Robert Is Here nacque verso fine autunno del 1959. All'epoca il piccolo Robert, che aveva solo sei anni se ne stava all'angolo con le zucchine raccolte dal padre nei suoi campi, "Vendile!" gli aveva detto il genitore. Malgrado Robert fosse stato seduto tutto il giorno, nessuno si era fermato. Quella sera il padre pensò a una soluzione "Non è possibile che a nessuno piacciano le mie zucchine, si vede che Robert è troppo piccino, non lo vedono neanche". Il giorno dopo attaccò dei cartelli enormi con scritto ROBERT IS HERE a caratteri rossi e cubitali

Oggi il business è ancora saldamente a conduzione familiare, come si racconta sul sito di Robert. Insieme a lui ci sono la moglie Tracey e i figli Brandon, Victoria, Robert Jr e Savannah. L'indirizzo? 19200 SW 344th St. Homestead, FL 33034, Robert è lì.

(1/4, segue)

Quattro storie dalla Florida e da Fly2Miami: Robert is Here
Quattro storie dalla Florida e da Fly2Miami: Robert is Here
Quattro storie dalla Florida e da Fly2Miami: Robert is Here
Quattro storie dalla Florida e da Fly2Miami: Robert is Here
Quattro storie dalla Florida e da Fly2Miami: Robert is Here
Quattro storie dalla Florida e da Fly2Miami: Robert is Here
Quattro storie dalla Florida e da Fly2Miami: Robert is Here

  • shares
  • Mail