Destinazioni in Africa: tra i pigmei del Camerun


I pigmei sono un’etnia presente in tutta l’Africa centrale ed equatoriale, caratterizzati da bassa statura (intorno al metro e 50 cm), pelle scura e lineamenti del volto particolarmente marcati. Questi, e solo questi, sono i pigmei ‘originali’, anche se per estensione oggi si indicano così anche i Semang della Malaysia o i Negritos delle Filippine.

A Bogso, una città del Camerun centrale, a marzo, c’è un festival dove questo gruppo etnico la fa da protagonista: il Festival internazionale di Bogso, appunto, quest’anno giunto alla sua seconda edizione. La performance più attesa tra tutte quelle in programma tra balli, rituali e folklore, era proprio il numero della tribù pigmea, intitolato ‘La notte della mediazione’. La popolazione ha portato in scena danze, piece teatrali e recite di cantastorie tipiche della propria cultura, con tanto di costumi tradizionali.

Un’occasione davvero interessante per osservare da vicino una cultura tanto diversa, avvolta da un fitto alone di mistero e spesso considerata impenetrabile per i non iniziati. La kermesse, inoltre, ha riunito anche esperti antropologi europei che hanno tenuto conferenze: uno degli appuntamento di spicco è stato il convegno sui giovani coordinato dalla scrittrice-pittrice-artista camerunense Were Were Liking.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail