10 modi per viaggiare liberi e gratuitamente, dallo scambio casa al crowd funding

Una volta c'era l'autostop, adesso quali sono i modi per viaggiare liberi e gratuitamente nel mondo? Andiamo a scoprirlo insieme, fra scambi di casa e crowd funding (qui un video che vi spiega di cosa si tratta).

Dimenticatevi del vecchio autostop: una volta non c'erano molti modi per viaggiare in totale libertà e, soprattutto, gratuitamente (o quasi). Ma adesso siamo nell'epoca dei social network ed ecco che stanno prendendo piede nuovi modi per viaggiare, senza dover per forza spendere un capitale. Mi spiego: se avete parecchi soldi e siete intenzionati a spenderli per fare un viaggio, buon per voi. Ma se le risorse economiche sono alquanto risicate, perché non dare uno sguardo a questi modi alternativi di viaggiare?

Viaggiare liberi e gratis: ecco come


Autostop

In primis, lo scambio di casa. Se riuscite ad organizzare con persone di cui vi fidate uno scambio di casa, potrete ammortizzare in questo modo il costo dell'alloggio. Ci sono diversi siti che vi permettono di fare uno scambio di casa, è il vecchio sistema della permuta: tu vivi al mare e io in montagna? Perché per 15 giorni non ci scambiamo la casa? Ovviamente il rispetto della proprietà altrui deve essere tenuto in massima considerazione in questi casi.

L'altra alternativa sono gli scambi culturali: di base è simile al precedente, solo che i padroni di casa saranno con voi. Di solito questi couch surfing li fanno gli studenti per imparare una nuova lingua, ma nulla vieta che possa essere utilizzato questo sistema per viaggiare. Dovrete mettervi ovviamente d'accordo prima con i proprietari della casa per quanto riguarda l'alloggio e i pasti, ma è un buon modo per fare nuove amicizie. Anche qui è sempre meglio affidarsi a siti specializzati, per non avere brutte sorprese.

Terza alternativa: scambiate vitto e alloggio con del sano lavoro manuale. Ranch, aziende agricole, imbarcazioni, alberghi: si possono trovare molte opzioni diverse. In generale i padroni di casa qui richiedono un quattro ore di lavoro al giorno e in cambio vi offrono vitto, alloggio, potete usare internet, i servizi della struttura... basta patteggiare bene prima.

Ricordatevi poi che alcune carte di credito vi permettono di accumulare chilometri di viaggio in base al numero degli acquisti che fate. Lo so, in questo caso non è proprio gratuito perché avete dovuto utilizzare la carta di credito, ma visto che immagino che quegli acquisti fossero inevitabili, perché non sfruttare appieno tutte le opportunità della vostra carta di credito? Non tutte lo fanno, però alcune consentono sconti sui voli, minime restrizioni di prenotazione, noleggio auto...

Altra cosa da controllare sempre sono gli ingressi gratuiti ai musei. Ci sono giornate particolari in cui alcuni musei e strutture aderiscono alle varie giornate gratuite indette dal MiBac, controllate sempre se il museo che volevate andare a vedere aderisce a quella iniziativa. In altri casi sono le stesse strutture museali ad offrire pacchetti particolari o giornate scontate: controllate sempre prima. Esempio: una volta a Roma, passando davanti ai Musei Vaticani (la cui visita non era in programma quel giorno) abbiamo scoperto che quel giorno l'ingresso era gratuito (oltretutto non lo sapeva nessuno perché non c'era un filo di coda) e il programma della giornata è stato stravolto perché ci siamo precipitati dentro approfittando dell'ingresso gratuito. Carpe diem, sempre carpe diem.

Se volete invece unire il volontariato ai viaggi, allora potreste prendere in considerazione l'idea di unirvi ai Corpi della Pace. Di solito l'impegno minimo richiesto è di due anni, dovete essere maggiorenni, avere un diploma e pare che non sia richiesta neanche la conoscenza di una seconda lingua.

Negli Stati Uniti, poi, funziona anche molto bene partecipare alle presentazioni delle multiproprietà. Perderete un po' di tempo, ma potreste guadagnare diversi omaggi, fra cui alloggi gratuiti, l'uso gratuito del resort, una cena.

Altra alternativa rimane il crowd funding. In pratica ci si iscrive sui sito appositi, create un messaggio di impatto in cui spiegate perché avete bisogno di soldi e condividete la vostra pagina di raccolta fondi via email o sui social network. In questo modo potrete raccogliere i soldi per fare il viaggio dei vostri sogni.

Sempre negli Stati Uniti, ottime opportunità di viaggio riguardano l'andare ad insegnare l'inglese all'estero. Ovviamente devi avere un diploma e un programma di certificazione TEFL, ma parecchie persone in questo modo sono riuscite ad andare in Cina, Giappone, Corea del Sud: insegni l'inglese e in cambio hai vitto e alloggio gratis, stipendio e biglietto aereo.

Ultimo sistema sarebbe quello di andare a lavorare su una nave da crociera, però è vero che se fate gli addetti alla cucina o alle pulizie viaggiate gratuitamente con vitto e alloggio, però i ritmi lavorativi sono intensi e non tutti riescono a sopportarli.

Via | Smartertravel

Foto | Abdelcharaf

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • +1
  • Mail