Jet2 e Ryanair pubblicheranno il prezzo finale anche sui siti italiani?

Alla fine anche Jet2, dal 28 aprile, e Ryanair, dal 1° giugno, pubblicheranno il prezzo finale, quello che include tutte le componenti di costo per i clienti, sui loro siti web, almeno quelli inglesi, visto che l'accordo è stato raggiunto dalle due low cost con l'autorità per il trasporto civile britannico, che dopo intenso pressing è riuscita ad allineare anche queste due compagnie, ad una politica dei prezzi che da quelle parti sta diventando pratica comune.

In pratica non accadrà più di iniziare la procedura di acquisto on-line da un prezzo base che, come nella figura accanto, parte da 7.98 sterline, e alla fine arriva a 103.96 sterline, prezzo dove sono comprese le tasse aeroportuali, i vari rincari benzina, bagagli e check in on-line, ma ancora esclusi i costi per l'acquisto con carta di credito o servizi opzionali.

Insomma, ai fini della concorrenza, il consumatore deve poter confrontare facilmente due prezzi, senza per questo dover essere un esperto dei siti web delle low cost o di contabilità analitica. A questo punto la domanda sorge spontanea: la nuova politica dei prezzi si applicherà ai soli siti inglesi od anche a quelli italiani?

Via Go Timeshare.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: