Governo Renzi: Maurizio Lupi Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Maurizio Lupi, già Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti per il governo Letta, si è visto confermare l’incarico da Matteo Renzi.

Nessun colpo di scena sul fronte del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, che ha visto Matteo Renzi confermare Maurizio Lupi, già in carica dal 28 aprile scorso col governo di Enrico Letta.

Da sempre fedelissimo berlusconiano, salvo poi decidere di allearsi con Angelino Alfano e il suo Nuovo CentroDestra, Lupi è nato a Milano nel 1959 e si è laureato in Scienze politiche nel 1984. Iscritto all’ordine dei giornalisti dal 1984, Maurizio Lupi ha iniziato la sua carriera politica nel 1993 a Milano, quando venne eletto consigliere comunale per la Democrazia Cristiana durante il mandato di Marco Formentini.

Sotto la giunta Albertini è stato assessore allo Sviluppo del territorio, edilizia privata e arredo urbano, sempre nel Comune di Milano. E' stato indagato per tentata truffa e tentato abuso d'ufficio per una concessione ad una federazione della Compagnia delle Opere, poi prosciolto in udienza preliminare “perché il fatto non sussiste”.

Nel 2001 entra a far parte di Forza Italia e viene eletto deputato nel collegio di Merate. Ricandidato nel 2006, Lupi confluisce nel Pdl e viene rieletto alla Camera dei Deputati nel 2008 e nel 2013.

Maurizio Lupi


Insieme ad Enrico Letta mediante l'AssociazioneTrecentoSessanta promuove la legge bipartisan “Incentivi fiscali per il rientro dei lavoratori in Italia". E, sempre insieme ad Enrico Letta, fa parte del think tank Vedrò.

Il 16 novembre scorso, dopo il rilancio di Forza Italia e la sospensione delle attività del Popolo Della Libertà, Lupi si stacca da Berlusconi e segue Angelino Alfano nel suo Nuovo CentroDestra. Oggi il nuovo premier Matteo Renzi l’ha scelto per continuare a guidare il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che la sua sua sede in piazza di Porta Pia a Roma.

Foto | Facebook

  • shares
  • +1
  • Mail