I dieci hotel più straordinari secondo Lonely Planet

Dieci strutture mozzafiato scelte alla guida turistica più famosa al mondo.

Pensate ad alberghi con soffici cuscini, servizio in camera esclusivo e tutte le comodità? Sicuramente le troverete, ma dovrete arrampicarvi su un albero oppure attraversare il deserto.

Così è nata la top ten degli alberghi più straordinari secondo Lonely Planet, la guida turistica più conosciuta al mondo. Per stilare la classifica, hanno chiesto direttamente agli autori e agli editor di citare i luoghi più affascinanti dove hanno mai trascorso anche solo una notte. Ne è venuta fuori una lista di strutture mozzafiato, immerse nella natura selvaggia o vere e proprie oasi nel deserto.

Al primo posto, il Mihir Garh, nel Rajasthan, in India: una fortezza nel deserto composto da 9 super suite, frutto di 2 anni di lavorazione. Un vero e proprio sogno in cui il comfort si associa con le tradizioni: dai caminetti modellati con sterco di vacca e argilla ai tappeti e gli arredamenti.
Dall'India all'Africa,  in Botswana, dove si trova Planet Baobab, albergo nel cuore del Makgadigadi Pan, dove c'è una enorme distesa di sale. Una struttura suggestiva, un'oasi tra i baobab, tipici alberi del luogo.

Il bronzo è tutto italiano, con il B&b Prendiparte di Bologna, romantico rifugio ricavato da una torre medievale vecchia 900 anni. Nelle stanze, arredate ad hoc, ci sono ancora i graffiti lasciati dai prigionieri sulle pareti spesse due metri e in cima, un terrazzino con meravigliosa vista sullo skyline di Bologna.

Anche gli altri hotel non sono da meno: il Qasr Al Sarab, negli Emirati Arabi, è costruito e arredato per far vivere un sogno da mille e una notte ai turisti, con arredi sontuosi e dettagliati, un miraggio tra le dune del deserto.  Per i viaggiatori amanti dell'avventura, invece, c'è il Cradle Mountain Lodge, nel cuore selvaggio della Tasmania, tra wallaby, wombat e tanti alberi. Oppure il Free Spirit Spheres di Vancouver Island, dove le stanze sembrano enormi globi sospesi nelle foreste della British Columbia. O ancora il Gibbon Experience Treehouse, nella riserva di Bokeo, nel Laos: un albergo costruito sugli alberi, nella giungla più fitta, che per raggiungerlo bisogna fare trekking e affrontare zip line.

Nel cuore della Cappadocia, in Turchia, troviamo un piccolo hotel, ilTa?konak Hotel, ricavato nelle grotte di Göreme. Stanze arredate in stile rurale, per vivere un'esperienza"trogloditica", mentre nel iSimangaliso Wetland Park, in Sudafrica, potrete pernottare nel Thonga Beach Lodge, hotel di lusso costruito in un'area tutelata dall'UNESCO, completamente isolati dalla modernità. Così come è isolato il Saugerties Lighthouse, a 100 miglia da New York: ricavato da un antico faro, oggi è un Bed and Breakfast, baluardo della quiete.

  • shares
  • Mail