Paese che vai, Carnevale che trovi: in Grecia è Καθαρή Τρίτη


Se vi trovate in Grecia nel periodo del Carnevale, ricordate che i festeggiamenti più belli e suggestivi si svolgono nella capitale Atene e nella città di Patrasso. Ad Atene, ad esempio, il Carnevale è quasi un’immensa festa a tema… matrimonio!

Infatti i giovani organizzano veri e propri cortei nuziali con tanto di sposo, sposa e invitati al seguito, in compagnia dei quali non devono mai mancare la figura del diavolo e dell’uomo di cenere, che protegge il consesso gettandovi sopra proprio manciate, appunto, di cenere.

Si improvvisa anche un finto banchetto a base di galactobureko, ottimi dolcetti al latte: secondo la tradizione ortodossa, infatti, l’ultima settimana del Carnevale, prima della preparazione alla Pasqua, è detta la settimana del formaggio perché in questi giorni è proibito mangiare sia carne sia pesce.

A Patrasso le cose sono ancora più in grande stile: per tre settimane si susseguono balli in maschera e sfilate di carri allegorici, ma la manifestazione più divertente (e anche la più golosa) è certamente la battaglia della cioccolata: da sopra cocchi, ragazze in costume gettano petali dolci sulla folla al suono della banda. Praticamente il paradiso.

La maschera caratteristica di Patrasso è il Domino Nero: un ampio mantello con cappuccio che ricorda molto le maschere del Carnevale di Venezia, dalle quali deriva. La sera del venerdì grasso (oggi!), poi, le donne si recano da sole al gran ballo del teatro municipale vestite con abiti e lunghi guanti di seta nera, mentre gli uomini indossano i costumi tradizionali tuxedos.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail