Piazza Tahrir e il "Nuovo Egitto"

Piazza Tahrir

Le immagini delle manifestazioni di Piazza Tahrir hanno fatto il giro del mondo: gli egiziani ne sono consapevoli, ed ora, osservati dall'umanità intera, stanno cercando di ricominciare con il loro "Nuovo Egitto", come in tanti autodefiniscono la loro nazione.

Solo due anni fa anche io passeggiavo lungo questa enorme piazza, nel pieno centro della città (guardate la mappa per rendervene conto) osservando affascinato - qui il mio racconto - il traffico, i venditori ambulanti, il mix incredibile tra oriente e occidente visibile anche nel più banale dei dettagli come un fast food in stile Mc Donald's con accanto un venditore di profumi artigianali, ed ero giunto a classificare la piazza come "il centro del Cairo".

Proprio questo centro diventerà negli anni a venire una vera e propria attrazione turistica, un pò come, che so, il Muro di Berlino: è quello che pensa il popolo egiziano, che sente ora di avere altro da raccontare oltre alle storie di faraoni di 3.000 anni fa. Avendo conosciuto, seppur per un breve periodo, la gente del posto, sono sicuro che quest'ultima farà di tutto per valorizzare i luoghi della rivolta, e lo farà orgogliosa, con lo stesso orgoglio che mostrava quando mi raccontava delle Piramidi di Giza o del Tempio di Abu Simbel.

Foto | firestarter1980

  • shares
  • Mail