Il Leonardo Roma - Fiumicino è "da terzo mondo" secondo Colaninno

Il \"Leonardo\"

Roberto Colaninno (il presidente di Alitalia) non usa mezzi termini per criticare il "Leonardo", il treno dedicato al trasporto passeggeri tra Roma Termini e l'aeroporto di Fiumicino, definendo il servizio "da terzo mondo" nonchè caro. Ovviamente Colaninno parla in quanto diretto interessato alle sorti ed allo sviluppo dell'aeroporto, e alle sue critiche le Ferrovie dello Stato rispondono dicendo che l'attuale qualità del servizio è quanto di meglio si possa ottenere visti gli attuali accordi economici e di servizio tra le ferrovie stesse e la Regione Lazio.

Evito di mettere il naso tra il botta e risposta tra i due schieramenti e vi chiedo: secondo voi in cosa il servizio è da migliorare? Da parte mia due suggerimenti: trovo davvero scomodo che per entrare sul treno ci siano da fare gli scalini, sarebbe sicuramente meglio una entrata "in piano", stile metropolitana per intenderci, soprattutto considerando che parliamo di un servizio da e per l'aeroporto, quindi per persone con bagaglio al seguito.

L'altra cosa che proprio non capisco è la scelta del binario di partenza del Leonardo: è il più lontano, cosa che costringe sistematicamente i viaggiatori a maratone - sempre con bagagli al seguito - lungo tutta la stazione. A voi la parola...

Via | Romatoday.it
Foto | Leo-setä

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: