In Italia 1 treno su 2 è in ritardo, il risultato di un'indagine di Altroconsumo

Ritardo
In Italia 1 treno su 2 è in ritardo, e sono andata per difetto, visto che secondo l'indagine di AltroConsumo la percentuale dei treni in ritardo è del 57%, che è come dire che in Italia il il treno in ritardo rappresenta la norma, mentre quello puntuale (43%), l'evento da raccontare al collega al bar.

Non solo i treni dei pendolari (che arrivano in ritardo nel 65% dei casi), l’allergia alla puntualità di Trenitalia coinvolge anche l’Alta velocità e tutti gli altri convogli a lunga percorrenza, il 57% dei quali giunge a destinazione oltre l’orario previsto.... il 14% dopo un quarto d’ora e il 7% addirittura dopo mezz’ora.

Il peggio tocca quindi, manco a dirlo, ai pendolari, visto che in questo caso i ritardi toccano il 65% dei convogli, uno su cinque ha un ritardo tra i 5 e i 15 minuti, il 5% va oltre il quarto d’ora. E, sorpresa, per i treni pendolari l'indagine dell'associazione di tutela dei consumatori, ha registrato come record negativo quello della stazione centrale di Milano, dove il 92% dei treni pendolari arriva in ritardo.

E se il ritardo è il disservizio più evidente cui si va incontro viaggiando in treno, i pendolari che utilizzano i treni ne hanno molte altri da raccontare, come questa pendolare che protestando per le pessime condizioni di viaggio si è sentita rispondere: "Il nostro biglietto è pagato per il trasporto non per le condizioni con cui viaggiamo"......senza parole.

Via Altroconsumo
Foto | johnnymnemonic84.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: