A Milano un software per la tassa di soggiorno

Il software servirà per semplificare le procedure burocratiche relative alla tassa di soggiorno, risparmiando tempo e denaro.

Semplificare il rapporto e le procedure burocratiche tra Comune e operatori alberghieri. Questo il motivo per cui ieri a Milano è stato presentato un software dedicato alla tassa di soggiorno, imposta che chi alloggia negli alberghi o in qualsiasi altra struttura ricettiva deve pagare al Comune dove pernotta.

Questo software permetterà di pagare on line l'imposta e quindi semplificare ed agevolare le procedure ma anche il rapporto tra gli operatori alberghieri e l'Amministrazione comunale. Un programma efficace e veloce, che permette quindi anche di risparmiare tempo - eliminando la compilazione di moduli cartacei - e  di facilitare le operazioni di trasmissione delle presenze degli ospiti.

Un vero e proprio risparmio di tempo e di carta: si calcola che a Milano vengono compilati oltre 54mila moduli l'anno, pari a circa 2,7 quintali di carta. Non solo: il software caricherà on line i moduli, che potranno essere sempre accessibili - previa registrazione e password -  e daranno un quadro della situazione sempre aggiornato sia delle presenze in città ma anche dell’andamento del tributo. L’applicazione infine permette al gestore di compilare e inviare le dichiarazioni di omesso versamento dell’imposta che saranno utilizzate dall’Amministrazione per generare i provvedimenti sanzionatori.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail