Le mete viaggio più costose del mondo

Quali sono le mete viaggio più costose al mondo? E c'è un modo per riuscire a rosicchiare qualcosa nel prezzo in modo da non svenarci durante il viaggio? Andiamo a vedere come, partendo proprio da Oslo (che potete vedere nel video).

Ci sono alcune mete viaggio nel mondo che, oggettivamente, sono parecchio care. Pensate al vostro budget di spesa massimo per una vacanza e aggiungeteci qualche zero: non andate tanto lontano dalla realtà di una vacanza in queste località. Ma c'è un modo per viaggiare verso queste destinazioni e non dover accendere un mutuo per poter fare la vacanza dei nostri sogni? Andiamo dunque a vedere le mete viaggio più costose al mondo e come fare per limare un po' le spese.

Le mete viaggio più care al mondo


Oslo Norvegia

Inaspettatamente una delle città più cara al mondo per i viaggiatori è Oslo, in Norvegia. Il costo di una vacanza qui è del 20% superiore a quello di qualsiasi altra città in Europa, ma è anche vero che può beneficiare di servizi che le altre città si sognano. Se volete evitare di spendere troppo, soprattutto per quanto riguarda il mangiare e il dormire, ci sono diversi siti dove vi vengono consigliati hotel low cost a Oslo (anche se ultimamente aveva perso il primato di città più costosa al mondo) e ristoranti dove non esaurire la carta di credito durante una singola cena.

Anche Zurigo, in Svizzera, non scherza in quanto a prezzi. E' vero, qui respirate aria pura, ci sono paesaggi stupendi, ma anche solo trascorrerci un weekend diventa un salasso. E non solo costano tantissimo gli alberghi e i ristoranti, pure i mezzi di trasporto come autobus e taxi sono fra i più cari al mondo. Per risparmiare un po', andate a Zurigo da maggio a ottobre quando potrete noleggiare una delle duecento biciclette messe a disposizione dal Comune, almeno limate i costi sui mezzi di trasporto.

Anche la Grande Mela è costosetta. Anche a New York (dove è stata recentemente inaugurata la nuova torre del World Trade Center) il grosso problema sono i costi relativi agli hotel e ai ristoranti: a meno di non andare in bettole malfamate, le sistemazioni di lusso e di fascia media costano sensibilmente di più rispetto alle medesime in altre parti degli Stati Uniti. Per compensare ciò, cercate di approfittare delle numerose attività gratuite che la città offre come il Bronx Zoo, il Museum of American Illustration e il New York Botanical Garden.

Altra meta viaggio cara è l'isola di Bora Bora nella Polinesia francese. Meta preferita dai vip, grazie alla bellezza del suo paesaggio tropicale ha ricevuto numerosi riconoscimenti, ma queste cose si pagano, anzi, sono i turisti a pagarle. Le tariffe dei voli aerei e del pernottamento nei diversi resort di lusso sono carissime. Per questo motivo dovete andare a Bora Bora non in alta stagione, ovvero da dicembre a febbraio, quando i prezzi diventano decisamente più accessibili.

A quanto pare anche Sidney in Australia è piuttosto dispendiosa. Da una recente analisi della Deutsche Bank, pare che costi di più un weekend a Sidney che uno a New York. Qui per risparmiare un pochetto, potete approfittare dei BYO (Bring Your Own), ristoranti in cui potrete portarvi da bere da casa (negli altri il costo delle bevande talvolta è proibitivo), al massimo potrebbero farvi una piccola multa, ma costa sempre di meno che ordinare dei drink.

Pure Tokyo in Giappone è molto cara (è un vero peccato che in generale il Giappone sia così costoso, è una delle mie mete viaggio preferite). Se andate a Tokyo non avrete bisogno di portarvi a casa dei souvenire per ricordarvi della città, basterà il debito sulla vostra carta di credito a rammentarvela. E' costosa per tutto: per il pernottamento, per il cibo e anche per lo shopping. Per risparmiare un po', scovate i ristorantini e i localini tipici dove gli abitanti vanno normalmente a mangiare, ci sono interi siti dedicati a questi posti, di sicuro pagherete meno che non nei locali più turistici.

Anche Londra in Inghilterra è molto cara. Anzi, la Gran Bretagna (inclusa la Scozia) è molto costosa in generale. E' vero, vanta 60 ristoranti stellati Michelin, ma ha anche un costo della vita proibitivo, incluso il costo del trasporto ferroviario. Prima di organizzare un viaggio a Londra, controllate quali sono gli alberghi con offerte low cost e quali attività gratuite potete fare, in modo da compensare il costo del viaggio.

Pure Las Vegas nel Nevada non scherza. La città dei Casinò e del gioco da azzardo per eccellenza offre sistemazioni di un lusso sfrenato e senza regole, ma anche qui il trucco c'è. Basta cercare gli alberghi e i ristoranti frequentati da chi qui ci viaggia per lavoro e tenersi fuori dalla zona dei Casinò: spostatevi un po' verso la periferia e il vostro portafogli ve ne sarà grato.

Torniamo in Europa, non pensiate che Monte Carlo a Monaco sia da meno. Qui tutto è caro: gli alberghi, i ristoranti, le attività da fare (un giro in barca banale costa anche sugli 80-100 euro). Ma si sa, la regalità costa. Volete spendere poco? Andate a dormire nella vicina Nizza, dista da Monte Carlo solamente 20 minuti, ha i prezzi più accessibili e facendo i pendolari potrete visitare Monte Carlo senza spendere un patrimonio.

Terminiamo il nostro costosissimo tour a Singapore. Fino a pochi anni fa era una meta viaggio dedita al risparmio, ma ultimamente la sua moneta si è rafforzata a tal punto che è diventata una delle destinazioni più care del mondo. Anche qui la parte del leone lo fa il pernottamento. Per risparmiare un po', al posto di andare nei ristoranti blasonati, provate un po' la cucina locale delle bancarelle.

Via | Smartertravel

Foto | Aigle_dore

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: