Cosa vedere a Roma: gli scavi di Palazzo Valentini

Palazzo Valentini
Guardate bene questa foto che ho "rubato" dal sito della Provincia di Roma, l'ente a cui dobbiamo questa piccola gemma, che si è unita all'immenso patrimonio archeologico di Roma; si tratta di scavi reali o di una foto-tarocco via photoshop? Nessuna delle due, perchè la fotografia è reale, è la realtà ad essere virtuale, almeno in parte.

Ed anche se non sta bene, per una volta cito un mio post di qualche tempo fa. "Un sito archeologico straordinario, due domus patrizie confinanti con il Foro di Trainano, sulle quali si cammina sospesi su dei vetri infrangibili, tra terme primate, marmi policromi e resti di strade e mosaici recuperati all’oblio del tempo. Il senso di una vita per un archeologo, che però difficilmente arriva al cuore e alle menti di noi, non addetti ai lavori. Invece questa volta, grazie alle tecnologie utilizzate (ne ha parlato Francesco), ed alla voce narrante di Piero Angela, veramente evocativa, non si guardava la storia, non la si studiava, ci si era letteralmente immersi dentro. "

La notizia è che la mostra è diventata permanente (io ci tornerò sicuramente), per cui non abbiamo più scuse; il giro dura solo mezz'ora, Palazzo Valentini si trova nelle adiacenze di Piazza Venezia, il costo, anche in rapporto a quello che si vive, è abbordabile (6 euro, 4 i ridotti), per cui non sono ammesse scuse. Se passate a Roma dovete proprio passare a vedere questi scavi; non ve ne pentirete.

  • shares
  • Mail