Warmshowers, il couchsurfing per gli amanti della bici

Turisti in bici

Marina di Ecoblog non si è fatta scappare l'opportunità di segnalare ai lettori un nuovo modo di viaggiare in maniera ecosostenibile: la cosa potrebbe, anzi, dovrebbe, interessare anche a noi e così eccomi qui.

Parliamo del warmshowers, termine che, tradotto, vuol dire nient'altro che "docce calde", ma il tutto non si riduce ad una veloce lavata, tranquilli: viene offerta anche la possibilità di avere un letto - o un divano - per la notte, proprio come per il couchsurfing di cui più volte vi abbiamo parlato.

Il termine warmshowers non viaggia da solo, in quanto esiste un sito ufficiale dove si può richiedere ed offrire ospitalità, e perfino una app per Iphone: allora, vi chiederete, qual è la differenza tra couchsurfing e warmshowers? Semplice, il secondo è dedicato esclusivamente a chi pratica cicloturismo.

Via | Ecoblog
Foto | pixietart

  • shares
  • Mail