Canary Wharf, una visuale inconsueta di Londra

canary_wharf_canada_water_london

Chi va a Londra, oltre le tradizionali attrazioni, non può non passare da uno dei quartieri che negli ultimi 30 anni hanno più cambiato volto. Canary Wharf è in assoluto l'esempio della camaleonticità della città. Nato come il porto di Londra, Canary Wharf si trova sulla Isola dei Cani, appunto snodo fondamentale, dal sedicesimo secolo, delle attività portuali di un paese che, al tempo, era una potenza mondiale.

Nel 1980, con i cambi nelle tecniche di trasporto e navigazione, il porto chiuse e l'area, tutta, fu oggetto di una trasformazione incredibile. Da magazzini, luoghi di stoccaggio, canali è nata un'area residenziale tra le più care di Londra insieme ad un centro di uffici e di attrazione per la vita mondana della città. Quotidiani hanno spostato la propria sede dalla storica Fleet Street, la metropolitana è arrivata (e la stazione l'ha fatta Foster), la Docklands Light Railway, prima ferrovia britannica senza guidatore. La popolazione è passata da 7 a 42 mila in meno di dieci anni. Un fenomeno imperdibile .

Per godere di una vista diversa sul fenomeno, vi consiglio di spostarvi anche fisicamente ed andare a guardare i nuovi grattacieli dall'altra sponda del fiume: Canada Water. Sviluppo edilizio molto più modesto con canali su cui affacciano casette a schiera di due piani, porti turistici dove ormeggiano barche di facoltosi, ma non così tanto. Si scattano bellissime foto al tramonto di Canary Wharf e si gode di un'atmosfera molto più londinese del quartiere dirimpettaio.


Skyline di Canary Wharf a Londra
Stazione metro di Canary Wharf a Londra
Kurt Geiger a Canary Wharf a Londra
Stazione di Canary Wharf a Londra
Geometrie di Canary Wharf a Londra
Geometrie di Canary Wharf a Londra
Geometrie di Canary Wharf a Londra

Foto | Flickr, wikimedia Commons, Loco Steve, Uggly Boy & Uggli Girl, Where the art is.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: