Carnevale di Ivrea 2014: il programma della manifestazione

Il calendario delle tradizionali attività del Carnevale più antico d'Italia

Lo Storico Carnevale di Ivrea è una delle manifestazioni carnevalesche più antiche e più seguite in Italia, attirando ogni anno centinaia tra visitatori e turisti.
Un evento unico, con un ricco calendario di eventi ed attività per le strade e le piazze di questa città, che partono il giorno dell'Epifania e proseguono fino al martedì grasso.Vediamo cosa ci riserva quest'anno il programma della manifestazione.

Come abbiamo detto, si parte il 6 gennaio, giorno della Befana, con la storica Uscita dei Pifferi e Tamburi, che sancisce l'apertura del Carnevale. Lo stesso giorno avviene anche l'investitura del Generale, che avrà il potere di mantenere il servizio d'ordine della città durante tutto il periodo della festa. Lo stesso giorno vengono assegnate le altre cariche, come quella del Podestà e dei Credendari, protagonisti della Cerimonia dei Ceri.

Le iniziative continuano le due domeniche precedenti al Carnevale: il 16 febbraio avviene la famosa Alzata degli Abbà, giovani scapestrati organizzatori di feste; segue poi la Prise du Drapeu, la consegna della bandiera e le Fagiolate benefiche. La fagiolata, organizzata dai quartieri periferici, verrà riproposta domenica 23; lo stesso giorno vengono presentati i famosi carretti da getto, dai quali si svolgerà la battaglia delle arance.
La festa continua il 27 febbraio, "Giovedì grasso" e soprattutto l'1 marzo, Sabato grasso: in questa occasione, sul balcone del Palazzo di Città viene presentata alla folla la Vezzosa Mugnaia, mascotte del Carnevale, simbolo della libertà del popolo conquistata contro il tiranno.
Da questo momento, fino al 5 marzo, giorno dopo del Carnevale, sarà un susseguirsi di cortei, banchetti, attività: il 2marzo  c'è la Preda in Dora, rito - svolto dal Podestà - del lancio di un sasso nel fiume della città, proclamando l'impegno cittadino ad opporsi alla tirannia. Lo stesso giorno inizia anche la Battaglia delle arance, storica sfida tra squadre di arancieri - sui carri e in strada - metafora della lotta tra popolo e nobili. La battaglia dura tre giorni e si conclude la sera di Carnevale, con la premiazione delle squadre più valorose e con l'Abbruciamento degli Scarli, alti pali di legno che vengono bruciati nella piazza della città. Il giorno dopo il Carnevale si chiude con con la tradizionale Distribuzione di polenta e merluzzo, gestita dal Comitato delle Croazia.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 37 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO