Lo spettacolo della Grande Migrazione del Serengeti


Il Serengeti, la pianura senza fine della Tanzania, si sta preparando, come ogni anno, per lo spettacolo della Grande Migrazione del Serengeti.

Lo spettacolo della Grande Migrazione del Serengeti

Serengenti, che i confini degli uomini fanno diventare Maasai Mara in Kenya, è la parola con cui i Masai indicano tutta una vasta area dell'Africa orientale, che possiamo tradurre come la Pianura senza fine. Qui, ogni anno, si rinnova lo spettacolo naturale della Grande Migrazione di immense mandrie di mammiferi.

Ogni anno, con la regolarità data dai fenomeni meteorologici, la grande migrazione degli gnu inizia nella zona di Ngorongoro nella parte meridionale del Serengeti, in Tanzania. Le grandi mandrie vivono, si riproducono e migrano, seguendo la disponibilità dei pascoli.

Per cui se tra gennaio e marzo, stazionano nella parte più meridionale del Serengeti, verso aprile iniziano a spostarsi verso nord, e così a giugno si trovano ad attraversare il fiume Grumeti ed ad agosto sono al confine nord della Tanzania, pronti a passare in Kenya a settembre, prima di riprendere la strada di casa a novembre, passando per la zona di Loliondo, la più orientale del Serengeti.

Una grande migrazione circolare, diventata uno spettacolo che attrae migliaia di turisti, disposti a pagare le non economiche cifre richieste per una settimana di safari nel Serengeti. Soldi ben spesi se utilizzati per preservare questa meraviglia del mondo.

Ma per assistere a questa migrazione occorre prepararsi per tempo, sapendo più o meno quali saranno le zone dove assistere alla migrazione per il tempo del viaggio, avendo provveduto per tempo a preparare passaporto e profilassi richieste, e scegliendo anche in base al budget disponibile.

Perché assistere allo spettacolo autunnale dell'attraversamento del fiume Mara, dove centinaia di migliaia di gnu e zebre che si buttano nel fiume per attraversarlo, dovendo anche guardarsi dagli agguati dei coccodrilli e leoni, costa assai.

Allora l'alternativa può essere proprio di partire tra gennaio e febbraio, quando le mandrie pascolano placide tra le grandi erbe del sud, per dare tempo ai piccoli di crescere ed essere pronti per la loro prima Grande Migrazione del Serengeti.

Foto Michiel Van Balen, James H, HBarrison, Appenz, Di Smith, wwarby, Birger Kühnel, Roman Boed.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 27 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO