Primi collegamenti aerei (in idrovolante) nelle Andamane, nel golfo del Bengala

Havock island
Il ministro indiano per l'aviazione civile ha annunciato la nascita del primo collegamento aereo stabile all'interno dell'arcipelago delle Andamane nel golfo del Bengala (in effetti le isole sono più vicine al Myamar che all'India), collegamento che sarà realizzato grazie ad un idrovolante Cessna 208A, capace di trasportare 10 passeggeri, compresi i due membri dell'equipaggio.

Non molto sembrerebbe, ma le potenzialità sono molte, visto che la società è nata come una joint venture tra una società privata e il governo locale, che per 5 anni avrà l'esclusiva per questo tipo di collegamenti all'interno dell'arcipelago; il piano industriale prevede la messa in operatività di almeno 20 velivoli del genere (ma si potrebbe arrivare a 40 idrovolanti), ad impiegare per i collegamenti aerei tra le isole indiane.

Sono solo 4 le compagnie aeree che servono l'aeroporto internazionale di Port Blair, la capitale delle Andamane, ma la più comoda è la Jet Lite, che collega Port Blair a Dehli. Da Port Blair, grazie a questo nuovo collegamento, per ora sarà possibile arrivare sull'isola di Havelock (di fronte all'isola Andaman Sud) e a Diglipur, sull'isola di Andaman Nord. Nel seguito un servizio del tv indiana NDTV che presenta il servizio.

Foto | Snap®.

  • shares
  • +1
  • Mail