Capodanno 2014: 24 ore di festeggiamenti

Come festeggiare, con l'aiuto del fuso orario, il nuovo anno per tutta la giornata.

Il 2013 è ormai agli sgoccioli e l'euforia dell'arrivo del nuovo anno è già nell'aria. Se però un Capodanno non vi basta per brindare al 2014, vi diamo una dritta: avete a disposizione ben 24 ore per festeggiare. Come? Seguendo, attraverso i vari fusi orari, i Capodanni di ogni parte del mondo. Iniziando dalle Isole Fiji, nel Pacifico, passando da noi in Italia e - se non siete ancora soddisfatti - aspettare la mezzanotte a New York o a Rio de Janeiro.

Iniziando con un aperitivo, il primo brindisi scatta a mezzogiorno del nostro fuso orario, quando sull'isoletta di Kiribati, nell'Oceano Pacifico, arriverà la mezzanotte del nuovo anno. Il piccolo arcipelago è infatti il promo posto al mondo dove avverrà il cambio di data, in base alla linea internazionale del cambiamento di data,  istituita nel 1884.
Neanche il tempo di iniziare l'aperitivo che è già ora di pranzo e a Tonga, altra isola dell'Oceania, si festeggia e si brinda, così come ad Auckland, in Nuova Zelanda, o a Sidney, in Australia, illuminate a festa dai fuochi artificiali.

Una breve pausa e si riparte con il Capodanno giapponese, a Tokyo, dove si attende la mezzanotte del nuovo anno davanti ai principali templi. Nel frattempo, sarà arrivato il momento di prepararci per il nostro di Capodanno, magari stappando una bottiglia di spumante alle 23 - sempre ora italiana - per salutare il nuovo anno assieme ai moscoviti, che festeggiano un'ora prima di noi.

Toccherà finalmente anche all'Italia, tra brindisi e festeggiamenti in tutte le principali piazze, dalle quali si potrà continuare a festeggiare seguendo altri fusi orari. Alle 3 del mattino infatti sarà la volta di Rio de Janeiro, in Brasile, dove migliaia di persone aspettano l'anno nuovo in spiaggia, tra un cocktail e un tuffo in mare.
Se tutti questi festeggiamenti non vi sono bastati - e soprattutto se siete ancora svegli - potrete salutare il nuovo anno prima di andare a dormire: quando infatti da noi saranno le 6 del mattino, a New York avranno appena iniziato, sotto migliaia di coriandoli e le luci sfavillanti di Times Square. Altrimenti fatevi una bella dormita e per mezzogiorno del 1 gennaio 2014 fate un tuffo nel passato, festeggiando al caldo con gli hawaiiani o al freddo con gli abitanti dell'Alaska.

  • shares
  • Mail