L'Irlanda diminuisce le tasse aeroportuali

L'aeroporto di Dublino

Mentre qui da noi Roma pensa bene di introdurre una nuova tassa di soggiorno per i turisti, Dublino, in tempi di crisi, decide di tagliare drasticamente le tasse aeroportuali per i passeggeri diretti e/o in partenza dall'Irlanda. L'importo della tassa, infatti, a partire dal prossimo marzo passerà dagli attuali 10 a 3 euro per passeggero.

La mossa, in controtendenza rispetto alle decisioni di Italia, Inghilterra e Germania, è pensata come un incentivo al turismo, che durerà fino alla fine del prossimo anno e che confida nella collaborazione delle compagnie aeree (leggi: cara compagnia aerea, i 7 euro che io, Stato, faccio risparmiare a voi, voi compagnia fatela risparmiare ai passeggeri).

La tassazione di 10 € fu introdotta solo un paio d'anni fa, e fu immediatamente iper-criticata da compagnie aeree e tour operator, proprio come ora sta accadendo per la tassa di soggiorno a Roma. Portabandiera delle critiche fu Ryanair, che al riguardo fu durissima: per rendere l'idea, anche questa netta riduzione è stata definita dal CEO della compagnia, il solito O'Leary, come una "mancata occasione per eliminare totalmente questa stupida tassa". Ora, la Ryanair è irlandese quindi parla da diretta interessata: vorrei però sapere cosa ne pensano delle tasse in Italia, Germania, Inghilterra... scommetto che ci sarebbe da ridere!

Via | Rte.ie
Foto | Edwardmcwilliams

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: