Tesoro, mi si sono ristretti i sedili, ovvero le nuove strategie della Lufthansa

prima classe
Bella situazione, vero? Siamo sulla prima classe di un747 della Singapore Airlines, una delle migliori compagnie aeree al mondo, in volo tra Hong Kong e Sidney. Per molti questo posto rimane un oggetto del desiderio, ma forse sono altre le cose importanti che si chiede ad una compagnia aerea.

La sicurezza innanzitutto, poi prezzi ragionevoli, orari adeguati, una certa qualità del servizio, ma forse anche un'ora o due di viaggio, seduti comodamente, non dico come in una first class, ma neppure come su di un treno pendolare nell'ora di punta, o come su alcuni aerei, dove i sedili sono configurati per massimizzare il carico, a scapito della comodità dei viaggiatori.

Roba da low cost? Mica tanto, visto che dal prossimo anno la Lufthansa restringerà i sedili di 200 aerei (economy e business class), allo scopo di aggiungere 12 posti per aereo. Ora, spero solo che l'abbiano pensata bene, e che questi aerei viaggino sempre carichi, perché è abbastanza deprimente viaggiare scomodi su di un aereo mezzo vuoto, anzi vuoto a metà + 12.

Via Corriere del Ticino.
Foto | Richard Moross.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: