L'Arte moderna austriaca alloggia al Leopold Museum di Vienna

Egon Schiele, Gustav Klimt, Oskar Kokoschka e Richard Gerstl, e l'arte moderna austriaca alloggiano al Leopold Museum di Vienna.

Leopold museum di VIenna

Vienna, il baluardo cristiano all'invasione turca, la capitale di un impero, la città di Sissi e della musica, quella che ha cercato il significato dei sogni, quella che danza, Vienna la classica, rimane sempre una città capace di sorprendere, e a volte, anche di scandalizzare.

E se lo scandalo è d'autore, la sua casa è il Leopold Museum, tanto che lo scorso anno dovettero mettere una foglia di fico (in effetti un banner rosso), sopra i genitali dei nudi esposti per la mostra della fotografa Ilse Haider (anche se il titolo, "Uomini Nudi", un qualche indizio lo dava...) .

Mostre temporanee a parte, il Leopold ospita la collezione più grande e più importante del mondo di Egon Schiele, uno dei più importanti artisti figurativi del primo '900 e pupillo di Gustav Klimt, oltre ad alcune opere di Wiener Werkstätte, Josef Hofmann, Koloman Mose e dello stesso Klimt, tra le quali la famosa "Tod und Leben".

Collezione permanete dello stile Liberty viennese, mostre temporanee sempre interessanti e raramente banali, finestre panoramiche sul centro storico di Vienna, un negozio ben assortito e un caffè con terrazza panoramica, hanno reso il Leopold il museo preferito dei turisti in visita al MuseumsQuartier. Due ore di visita (almeno) per 12 euro di biglietto d'ingresso.

Vedi anche 10 cose da vedere a Vienna, il museo di Sissi e il teatro dell'Opera di Vienna.

Foto junibaum.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: