Santa Lucia, una festa svedese, molto italiana

Il 13 dicembre è la notte di Santa Lucia. Roma e Milano hanno già celebrato questa festa di tradizione svedese. Abbiamo partecipato al corteo con coro dinanzi al Tempio di Adriano. Ecco cosa abbiamo visto.

Vesti bianche, voci bianche e lume di candela. Il corteo entra in piazza di Pietra cantando la famosa di “Sankta Lucia”. Il coro è composto di undici giovani dal liceo Nordiska Musikgymnasiet di Stoccolma. Anche quest'anno, grazie all'Ambasciata di Svezia, si sono esibiti in due concerti a Roma.

In collaborazione con Roma Capitale e VisitSweden, il grande evento pubblico era a Piazza di Pietra a Roma. Il giovane coro è entrato in corteo nella piazza gremita e davanti alle colonne illuminate del Tempio d’Adriano si è esibito con la Santa Lucia al centro, incoronata con candele, cantando delle canzoni natalizie svedesi.

Presente il Ministro del Commercio svedese, Ewa Björling insieme all’Ambasciatore di Svezia in l’Italia Ruth Jacoby. Prima e dopo il concerto una dolcissima degustazione gratuita di glögg (vin brulé) e pepparkakor (biscotti allo zenzero). L’aperitivo natalizio svedese servito al pubblico dal personale dell’Ambasciata.

Uno spettacolo molto suggestivo. Sicuramente molto più natalizio del trionfo consumistico in cui s'inciampa appena si torna sul Corso. A Milano oggi il coro svedese del conservatorio, si esibirà in canti sacri della tradizione natalizia svedese nella chiesa di San Fedele, Piazza San Fedele. L’iniziativa è promossa da Assosvezia, la Camera di Commercio Italo-Svedese.

La celebrazione di Santa Lucia, la festa natalizia per eccellenza della Svezia, è una ricorrenza perfetta per conoscere e apprezzare la tradizione culturale svedese che affonda le sue radici proprio nel nostro Paese. In origine il 13 Dicembre, giorno in cui si festeggia Santa Lucia, rappresentava la notte più lunga, buia e fredda dell’anno.

Con la diffusione del Cristianesimo in Svezia a questo giorno è stato accostato il nome di Lucia, che etimologicamente simboleggia la luce. Tuttavia le origini di questa festività sono proprio italiane (e il canto principale lo racconta bene): esse infatti sono legate alla martire vissuta a Siracusa intorno al 300 d.C.

Nella tradizione svedese tale ricorrenza è accompagnata da piccoli riti e festeggiamenti che coinvolgono tutta la famiglia. Santa Lucia fa il suo ingresso in città accompagnata da canti, vestita di bianco, con in testa una corona di candele e alla vita una fascia rossa che si narra simboleggi il sangue del suo martirio.

Chi visita Stoccolma il 13 dicembre può scegliere tra diversi concerti di Santa Lucia nelle varie chiese della città tra cui il duomo Storkyrkan (12 + 13 dicembre ore 19), Kungsholmens kyrka (il 13 dicembre ore 6.30 e 7.30), St. Jacobs kyrka (sera), Adolf Fredriks kyrka (sera), Engelbrektskyrkan (sera).

Durante tutta la giornata del 13 dicembre è possibile assistere ai festeggiamenti di Santa Lucia al museo all’aperto Skansen: diversi cortei e un concerto finale la sera alle 18 presso Solliden dove Santa Lucia arriva in carrozza insieme con le sue damigelle.

Nella "nostra" Göteborg invece l’incoronazione di Santa Lucia ha già avuto luogo il 6 dicembre sulla piazza Götaplatsen. Seguono poi i concerti presso Vasakyrkan il 12 (ore 18.30) e il 13 (ore 18.30 e il 20.30) dicembre.

Santa Lucia Svedese a Roma

by @RondoneR - Foto | © by Rondone® e Rebecka Ramstedt.

  • shares
  • Mail