Livigno, Sestriere e Cervinia tra le 10 località sciistiche più convenienti d'Europa

Anche Livigno in Lombardia, Sestriere in Piemonte e Cervinia in Valle d'Aosta, tra le località sciistiche più convenienti d'Europa. E (forse) da quest'anno sarà ripresa del turismo sugli sci.

Bansko in Bulgaria

Post Office Ltd, la compagnia di servizi postali (ma non solo) della Gran Bretagna, periodicamente pubblica ricerche di pubblico interesse, come questa sulle località sciistiche (tra le maggiori) più convenienti in Europa.

La classifica si basa su un indicatore di costo che considera il costo per 6 giorni di skipass, 6 giorni di noleggio sci e scarponi, 6 giorni di scuola sci, cui aggiunge anche il costo di una Coca Cola, di un caffé, di 50 cl di vino, 25 di birra e di un pranzo sulle piste; insomma, tutto quello che serve agli sciatori, alloggio e trasporto esclusi.

I prezzi della ricerca, ovviamente, sono espressi in sterline, ma grazie al sito di conversione di Yahoo, ve li riporto in euro, secondo il cambio odierno.


    1° - Basko in Bulgaria, 326 euro
    2° - Kranjska Gora in Slovenia, 388 euro
    3° - Livigno in Italia, 418 euro
    4° - Elmau in Austria, 438 euro
    5° - Morzine in Francia, 480 euro
    6° - Sestriere in Italia, 485 euro
    7° - Ruka in Finlandia, 495 euro
    8° - Soldeu in Andorra, 515 euro
    9° - Cervinia in Italia, 524 euro
    10°- Mayrhofen in Austria, 528 euro

Interessante anche il dato della ripartizione del mercato sciistico internazionale, con la Francia che nel 2013 ha attratto il 34,8% di questo segmento di mercato, l'Austria il 28,2%, l'Italia il 15,2% (-0,2% rispetto al 2012) e la sorprendente Andorra, capace di attrarre il 6,6% del turismo internazionale sulla neve.

Foto delle montagne di Bansko di Rilind Hoxha

  • shares
  • Mail