Un fuoriporta romano per il Ponte dell'Immacolata 2013

Una giornata fuoriporta, tra vino e porchetta dei Castelli Romani, per scoprire un grandioso palazzo antico accompagnati da guide in costume.

Abbiamo già visto che il Ponte dell'Immacolata avrà una sola arcata, dato che l'8 dicembre è domenica e quindi non ci sarà molto da viaggiare o da volare in giro per l'Europa (almeno senza prendere preziosi giorni di ferie). I romani e chi abita o si trova a passare intorno alla Capitale in quel fine settimana può però mettere in programma una gita fuoriporta che unisce aspetti enogastronomici e culturali. Oppure anche solo uno dei due.

La parte godereccia della gita, visto che stiamo parlando dei Castelli romani e di Ariccia, riguarda vino e porchetta, un pasto frugale ma di soddisfazione che però, diciamolo pure, non vale un viaggio fino a questa ridente cittadina. Se però a questo aggiungiamo una nota storico culturale, con la visita del grandioso Palazzo Chigi (non vi sbagliate, sempre di quello di Ariccia parliamo, sennò finite nel centro di Roma), allora la cosa cambia.

Il Palazzo in questione, nei giorni sabato 7 e 14 dicembre (dalle 21) e domenica 8 e 15 dicembre (dalle 18) potrà essere visitato e apprezzato con l'ausilio di guide speciali, camuffate e mascherate come i personaggi storici che lì hanno abitato dal '600 al '900. Una sorte di riproposizione live de I Borgia, solo che qui non c'entra la tv e i protagonisti non vengono sistematicamente uccisi.

Il progetto di riscoperta del Palazzo – in cui nel 1961 Luchino Visconti ha girato gli interni de Il Gattopardo - si intitola Vita da principi e vuole far apprezzare ai turisti i ricchi arredi originali, la ricca pinacoteca e l'atmosfera barocca della prestigiosa residenza. Le visite durano 50 minuti e vi introdurranno alle gesta delle personalità più rilevanti appartenute alla famiglia Chigi e che ne hanno fatto la storia: i principi Agostino, Sigismondo, Mario, il Cardinale Flavio, Papa Alessandro VII, Maria Virginia Borghese, e alcune delle altre figure che hanno frequentato Ariccia.

Vedi anche la città fantasma di Galeria, il lago di Vico nella Tuscia viterbese e Tivoli la città delle Ville.

  • shares
  • Mail